STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 10 agosto 2015

Livorno: Tragico epilogo nella Coppa del Mare. Vince Too Much Trouble, ma grave e fatale infortunio sul palo.

Senza parole. Dalla gioia al dolore in un attimo. Troppo brutto, per esser vero. Purtroppo la Coppa del Mare 2015 a Livorno ha destabilizzato gli appassionati ed il folto pubblico presente a causa di un epilogo tragico che ha coinvolto il vincitore Too Much Trouble (Barathea), vincitore sul palo e fatalmente accasciatosi a terra subito dopo il traguardo causa grave infortunio al posteriore. Il 9 anni da Barathea (Sadler's Wells) era riuscito a cancellare in un attimo la prestazione sfortunata di Tagliacozzo dove non era riuscito a trovare spazio vitale nella fase finale di gara. Ma al Caprilli, dopo una corsa nelle retrovie e grazie ad una perfetta interpretazione da parte di Marco Monteriso, era riuscito a sprintare dall'esterno e battere nettamente Andy Garcia e Three Peaks. Proprio a 10 metri dal palo qualcosa che non va. Il posteriore destro fratturato. Una tragedia. Inerzia fin sul traguardo, ma subito dopo l'amaro, amarissimo epilogo con la caduta scomposta. Si dice siano cose che capitano, ma non ci si abitua mai. Si trattava di un cavallo dal cuore enorme, gestito in maniera maniacale e con affetto dai suoi uomini Andrea Barone e Clear Louise che lo consideravano un fratello, un amico, un figlio. Una brutta storia. A loro va il nostro caloroso abbraccio per la perdita come fosse un familiare, per uno dei beniamini della pista di Capannelle. Il video dell'ultima, sfortunata, corsa cliccando QUI.
Va onorata comunque la carriera di un cavallo allevato dal Fittocks Stud della famiglia Cumani. Ha cominciato la carriera agli ordini di Mick Channon per cui aveva vinto al debutto a 2 anni a Sandown. Fermo fino ai 3 anni, è rientrato vincendo a Catterick e guadagnandosi una candidatura al Chester Vase G3, vinto poi da Golden Sword, dove Too Much arriva sesto. Ad Ascot ha tentato in Listed finendo quarto e poi ha cominciato il circuito degli handicap rendendosi appetibile sul mercato arabo. Nel Novembre 2010 è stato venduto a Mohammed Al Muhairi per cui ha corso tra Abu Dhabi, Meydan e Jebel Ali fino al Marzo 2012, poi il ritorno in Inghilterra agli ordini di Ed Vaughan nella stessa stagione fino a fine Ottobre quando Francesco Santella lo pesca in un'asta di cavalli in allenamento per gns10,000 alle Tattersalls Autumn Horses-in-Training Sale. Da li 36 corse disputate in Italia, 8 vittorie ed una serie innumerevoli piazzamenti.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui