STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 20 agosto 2015

#Pleascach batte Covert Love nelle #Darley Yorkshire Oaks G1. In generale, gran momento di Haggas a York.

Ancora York. Da registrare che nel primo giorno non si sono disputate solo le Juddmonte International G1 ma vanno registrate anche le Acomb Stakes G3 (VIDEO QUI) per i 2 anni vinte da Recorder (Galileo), un allenato da Willy Haggas in formissima, con in sella Frankie Dettori per i colori della Regina Elisabetta II. Il figlio di Galileo ha battuto un tenace Bing Bang Bong (Big Bad Bob). L'onda luynga di Willy Haggas è proseguita anche più tardi con Storm The Stars (Sea The Stars), piazzato nei Derbies più importanti di europa, che ha vinto le Great Voltigeur Stakes G2 (VIDEO QUI) sopravvivendo all'intervento dei commissari che hanno suonato la sirena dopo che il Sea The Stars ha dato una cavallata a Bondi Beach, appoggiatissimo al betting, spedendolo di la nella corsia. Siamo in Inghilterra, va da se che questi interventi non comportano mai retrocessioni e dunque seguendo il metro, decisione giusta. Storm correrà il St Leger G1 di Doncaster a Settembre. Risultato completo QUI
Nel giovedì di York, in attesa del venerdì e del sabato, Willy Haggas è salito ancora sul palco delle premiazioni. Ha vinto la prima prova del pomeriggio con Tasleet (Showcasing), acquistato alle DBS Premier lo scorso anno, vincitore proprio delle DBS Premier Yearling Stakes. L'onda lunga anche nelle Lowther Stakes G2 (VIDEO QUI) dove ha sellato la rodatissima Besharah (Kodiac), terza di Acapulco ad Ascot e seconda di Illuminate nelle Duchess Of Cambridge G2 di Newmarket, ha fatto valere il fattore forma emergendo di forza nei confronti della chiacchieratissima Lumiere (Shamardal), una per la quale Mark Johnston si è sperticato in elogi non nel suo genere, ma abbondantemente abbandonata al betting nelle ultime ore prima della gara a favore della Haggas che tuttavia è partita da co-favorita della corsa, con quota in discesa comunque. Grande speed iniziale per la grigia che si è messa anche a tirare, ed alla fine ha pagato lo sforzo su terreno "sticky". Da rivedere sullo scorrevole, e a 1000 metri. Per Haggas 4 cavalli vincitori su 4 sellati sinora in questo meeting. 
Nelle Darley Yorkshire Oaks (VIDEO QUI) G1 arrivo serratissimo (nella foto) risolto all'ultimo tempo di galoppo dalla Godolphin Pleascach (Teofilo); una homebred di Jim Bolger, da lui allenata, che nei pressi del palo ha giustiziato l'altra Classica Covert Love (Azamour) di una incollatura, con lo stesso distacco inflitto alla terza Sea Calisi (Youmzain). Quarta per la cronaca Curvy (Galileo). La vincitrice, una figlia di Teofilo (Galileo) funzionante al Darley che sponsorizzava la corsa, aveva in sella Kevin Manning, aveva vinto al Curragh le 1000 Ghinee irlandesi salvo poi incappare in Found ad Ascot nelle Ribblesdale G2. Quinta nelle Pretty Polly G1 di Diamondsandrubies, si è rifatta lottando e sfruttando la scia di Covert Love che ha fatto gran parte della corsa in avanti senza riferimenti. Il risultato completo QUI

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui