STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 23 agosto 2015

York e Curragh: #Ajaya domina le Gimcrack, nell'Ebor Handicap sorpresissima Litigant al rientro dopo 491 giorni!

Di tutto un pò. Perchè il sabato ippico era impegnato su più tavoli.. Nell'ultimo giorno dell'Ebor Meeting la corsa tecnicamente più rilevante erano le Gimcrack Stakes G2 vinte dal vero dominatore del meeting, cioè Willy Haggas che ha piazzato al primo ed al terzo posto due suoi pensionari. Ha vinto Ajaya (Invincible Spirit), già piazzato nel Papin G2, amante dei terreni un pò lenti, ha corso sui primi ed approfittato, come ha fatto Mecca's Angel con Acapulco, dell'andatura folle imposta da Finnegan (Unbridled's Song) sul quale Edgar Prado ha fatto l'americano. Dopo 600 metri era finita la benza, è andato in difficoltà, e li è emersa la progressione di Ajaya, ficcante. Dalle retrovie quatti quatti si sono avvicinati per le piazze Ribchester (Iffraaj) e Raucous (Dream Ahead), mentre gli altri erano del gatto. Ajaya è un cavallo interessante, che ha patito la velocità di Ascot nelle Norfolk, ma si è rifatto ampiamente a York in un meeting quasi tragico per la punta. Comunque lui ci stava benissimo ed ha mantenuto le promesse. Il cavallo di Saleh Al Homaizi & Imad Al Sagar correrà le Middle Park G1. VIDEO QUI.
L'Ebor Meeting, come al solito, ha regalato una incredibile sorpresa. Nessuno o quasi si poteva aspettare potesse vincere Litigant (Sinndar), un castrone di 7 anni, lontano dalle piste da 491 giorni, che ha colpito duro per conto di Joseph Tuite, un piccolo allenatore, ed Oisin Murphy in sella che ha interpretato bene lo svolgimento tattico per risolvere una corsa difficilissime. Ha vinto a 33/1 e fatto saltare di gioia quelli del suo gruppo, evidentemente ben consapevoli di quanto poteva dare il loro. Incredibile.. comunque, in passato, ha frequentato buone categorie. Comunque per prevederlo serviva o una botta di c..fortuna, oppure si sapeva qualcosa. La cosa più fastidiosa è che Fields of Athentry, a 9/1, un 3 anni contro gli anziani in ottica St Leger, è stato montato in quel modo da Donnacha O'Brien. Ben presto in avanti, ha fatto la corsa agli altri ed è crollato pur rimanendo quarto. Non immaginiamo come possa stare nel suo box ora. Una corsa scriteriata, ed il fratellino di Joseph ha montato davvero malissimo. Secondo è arrivato Frankie su Wicklow Brave (Beat Hollow) e terzo il Marco Botti Suegioo (Manduro). VIDEO QUI.
Al Curragh il 5 anni Moviesta (Hard Spun) ha messo in campo una progressione notevole per risolvere dall'interno con una fiondata le Renaissance Stakes G2. Ovviamente l'avevamo giocato a Goodwood quando non si è piazzato, in questa occasione su Toscanini (Shamardal) e Gordon Lord Byron (Byron). 
Nelle altre corse ci è piaciuto tanto ma tanto un sauro che si chiama Smash Williams (Fracas) ed è allenato e di proprietà di Jim Bolger. Posto dietro ai primi è andato dritto per la tangente vincendo di 6, ma con azione devastante. Lo vorremmo rivedere in contesti più selettivi, può essere buono per davvero.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui