STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 18 gennaio 2017

America: Verso la #PegasusWorldCup del 28 Gennaio, ecco chi sono i 12 candidati alla corsa da $12 milioni!

Lunedì mattina è stata data l'ufficialità di come gli ultimi 2 slot rimanenti ancora in ballo per la edizione inaugurale della Pegasus World Cup Invitational G1 da $12 milioni, sono stati completati quando mancano ufficialmente 10 giorni alla corsa in programma a Gulfstream Park. La storia di questa corsa è ormai cosa nota: Nata da una idea di Frank Stronach, la Pegasus è ufficialmente cominciata quando ne è stato dato il lancio nel Gennaio dell'anno scorso, è stata poi finalizzata l'11 Maggio e solo pochi giorni dopo erano stati completamente acquistati i 12 blocchi da $1 milione ciascuno, utile a comporre il montepremi dello schieramento, senza considerare il ritorno di immagine, il merchandising, i proventi derivanti dai diritti tv: Alla fine gli acquirenti sono stati i seguenti: Frank Stronach, James McIngvale, Sol Kumin and James Covello, Coolmore, Reddam Racing, California Chrome LLC, Daniel Schafer, Jerry & Ronald Frankel, Starlight Pegasus Partners, Reeves Thoroughbreds, Jeff Weiss & Rosedown Racing, e la Ruis Racing.
Sebbene ci sia voluto un pò di tempo prima che l'idea ingranasse bene, almeno nella mente degli appassionati, lo schieramento e l'idea nel complesso è apparsa realizzabile (non solo nel senso formale, ma anche in quello sostanziale) solo da poche settimane. Non per quelli di (1) CALIFORNIA CHROME, che lo slot lo avevano acquistato per mirare da lontano l'obiettivo che per il sauro corrisponde anche all'ultima corsa in carriera, prima dell'ingresso in razza. Degli altri movimenti, Paulick Report ci ha dato ampia sintesi: Sol Kumin e James Covello in Settembre hanno venduto il loro slot ad Earle Mack, che poi lo ha concesso a John Oxley per correre con NOBLE BIRD, non sappiamo se acquistato per una cifra non resa nota o semplicemente affittato. James McIngvale invece, che aveva comprato il suo slot per Runhappy, dopo l'infortunio di quest'ultimo è andato a comprare in Argentina il campione locale (12) ERAGON, dominatore in patria a livello di G1. 
Tra gli altri: (2) ARROGATE, vincitore del Classic ai danni di California e principale favorito di questa corsa, è di proprietà di Juddmonte che ha acquistato solo successivamente, il 22 Dicembre, bussando alla porta del Coolmore, lo slot da $1 milione ma pagando qualcosa di più, almeno la logica ci fa pensare questo. Degli altri: 
(3) SHAMAN GHOST correrà per i colori di Frank Stronach. 
(4) KEEN ICE, di proprietà di Jerry Crawford e della Donegal Racing, correrà nello slot originariamente acquistato da Jerry e Ronald Frankel. 
(5) WAR STORY, di proprietà della Loooch Racing and Partners, correrà dallo slot di Dan Schafer. 
(6) NEOLITHIC correrà come originariamente stabilito per la Starlight Racing. 
(7) BREATHING LUCKY, di proprietà della Gunpoweder Farms, correrà dallo slot della Reeves Thoroughbreds con una compartecipazione acquistata nelle corse ore dalla R.A. Hill Stable.
(8) PRAYER FOR RELIEF, di proprietà della Zayat Stables, già proprietario di American Pharoah, correrà dallo slot acquistato in origine da Jeff Weiss and Rosedown Racing.
(9) WAR ENVOY correrà per la Ruis Racing
(10) RALIS correrà per la Reddam Racing, anche se originariamente sembrava dovesse correre Nyquist, poi ritirato in razza. 
(11) NOBLE BIRD, di proprietà di John Oxley, correrà dallo slot di Earle Mack che lo ha acquistato da poco. Tra l'altro, vincitore di G1, è uno di quelli che può scombinare i piani d'avanguardia di California Chrome, per come corre.
(12) ERAGON, appunto, acquistato in Argentina da James McIngvale.
Quindi, alla fine, ed in attesa dello schieramento ufficiale con il sorteggio degli steccati, la Pegasus World Cup sarà composta dai seguenti "campioni": California Chrome, Arrogate, Keen Ice, Neolithic, Shaman Ghost, Eragon, War Story, War Envoy, Breaking Lucky, Ralis, Noble Bird, e Prayer for Relief
Buona Pegasus!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui