Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

martedì, gennaio 21, 2020

America: Addio ad Empire Maker, uno degli stalloni più influenti degli States e nel mondo

L'America piange un grande stallone. Empire Maker (Unbridled – Toussaud, by El Gran Senor), che ha regalato a Khalid Abdullah della Juddmonte Farms la sua prima ed unica vittoria Classica nelle Belmont Stakes G1 del 2003 prima di diventare sire of sires e grandsire di due Kentucky Derby winners, incluso un triple crown winner, è deceduto sabato scorso 18 Gennaio alla Gainesway Farm a Lexington, in Kentucky, a causa di problemi fisici e al sistema immunitario, che ne hanno compromesso l'esistenza in vita. 
Grande cavallo da corsa, nato da Unbridled (Fappiano) e dalla campionessa di Juddmonte Tossaud (El Gran Senor), divenne successivamente grande stallone testimoniando come da grandi pedigrees si genera Classe. Tanto che dopo una vendita in Giappone fu fatto di tutto per riportarlo in America. Allenato da Bobby Frankel fu il cavallo sul quale il leggendario trainer americano spese delle parole importanti definendolo come “the best horse he ever trained". 
Empire Maker era il favorito del Kentucky Derby G1 dopo una vittoria nel Florida Derby G1, ma perse da Funny Cide (Distorted Humor) e saltò le Preakness Stakes G1, vinte dallo stesso Funny Cide, che poi battè in maniera perentoria nell'ultima prova della Triple Crown. Chiuse la carriera con 4 vittorie e 4 piazzamenti in 8 corse disputate, ed un bottino di $1,985,800.
Da stallone, a questa data, ha prodotto 726 vincitori individuali, 62 black-type winners, di cui 33 a livello di Gruppo ed una dozzina a livello di G1. Funzionava originariamente a $100,000 a Juddmonte nel primo anno in razza nel 2004, e subito ben rappresentato da cavalli importanti, soprattutto femmine. Della sua seconda annata nacque nel 2008 Pioneerof the Nile, che vinse a livello di G1 a 2 anni e 3 anni, piazzandosi anche lui secondo del Kentucky Derby prima di diventare padre, a sua volta, di American Pharoah. Pioneerof the Nile è morto nel 2019.
Ma non solo: Altri figli di Empire Maker sono diventati stalloni, come Bodemeister che ha prodotto Always Dreaming, vincitore di Derby. Sua figlia Royal Delta è diventata una campionessa incredibile e fu venduta per $8.5 million at Keeneland November nel 2011.
Empire Maker fu successivamente venduto alla Japan Bloodhorse Breeders’ Association per funzionare alla Shizunai Stallion Station ed ha coperto fattrici per le prime 5 stagioni, poi nell'autunno del 2015 fu annunciato il ritorno in America per andare alla Gainesway per conto della Don Alberto Stable. Da qui ha ricominciato a produrre alla grande con una eredità che rimarrà per sempre. Soprattutto come padre di stalloni è considerato eccellente: Empire Maker ha prodotto 475 winners, 43 dei quali a livello di stakes winners. Ben 17 a livello di Gruppo.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata