Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

giovedì, gennaio 16, 2020

Inghilterra: La BHA avvia una indagine su una corsa per allievi a Wolverhampton! Sospetti fondati o errore?

In Inghilterra ieri è accaduto un fatto che farà ancora discutere, e già sappiamo scateneranno paragoni con l'Italia.
In sostanza la British Horseracing Authority ha annunciato di voler avviare una indagine più approfondita di quanto accaduto ieri a Wolverhampton nell'ultima corsa in programma, una Classe 4 sulle due miglia e mezzo furlong, la Betway Apprentice Handicap, riservata ad allievi fantini. 
Il motivo è presto detto: A vincere a 12/1 è stata la femmina Wanaasah (Cape Cross), allenata da David Loughnane, con in sella Dylan Hogan che ha avuto l'ardire di prendere una montagna di lunghezze senza mai essere avvicinata e di concludere con ancora molto vantaggio rispetto al primo degli inseguitori, formato da 9 avversari.
Un pò come avvenne in Italia qualche anno fa con la corsa vinta da Giovanni Canterani in sella a Brother's Cup, anche qui gli avversari si sono praticamente disinteressati dell'andatura, apparentemente esagerata, imbastita in avanti dalla vincitrice e dunque subito dopo la corsa nove apprentice jockeys sono stati sentiti dai commissari che però non hanno ritenuto ci fosse qualcosa di strano. Secondo quanto riferisce il chief steward Greg Pearson però, non è finita qui. 
Ai 9 apprentice viene contestato di aver "dormito" letteralmente lasciando fuggire in avanti l'avversario e di aver mosso troppo tardi, quando ormai la corsa era finita. L'unico fantino non contestato è William Carver, che ha subito una interferenza su Purdey's Gift, il favorito. Per questo motivo la vicenda assume dei contorni ancora tutti da definire. Fermo restando che si tratta di ragazzi, è certamente più possibile che abbiano sottovalutato l'avversario piuttosto che "rubare" una corsa, correndo il rischio di marchiarsi a vita per una cosa così stupida. 
Sta di fatto che secondo il Chief verranno analizzati i parziali di tutti per capire se qualcosa non fila liscio nei ragionamenti, oppure se è stato un problema proprio di mentalità di un gruppo di inseguitori che non pensava sarebbe arrivato fino in fondo il rivale. Al vaglio anche i movimenti delle scommesse.
Sta di fatto che Wanaasah provava per la prima volta una distanza così lunga, ed è stata montata come se si sapesse che aveva tutta quella stamina da spendere. Dylan Hogan si è giustificato dicendo che gli è stato chiesto di montare così dal suo allenatore David Loughnane, perchè la cavalla probabilmente andrà anche a saltare e voleva verificare l'attitudine alla lunghissima distanza. Si è reso conto di aver preso vantaggio ma sotto di lui Wanaasah ha sempre risposto bene e per questo l'ha lasciata galoppare, sorprendendosi lui stesso che nessuno avesse tentato di inseguirla, ma concludendo che per come è andata forse un inseguimento avrebbe logorato qualsiasi avversario che si sarebbe potuto avvicinare, perchè è andata forte.
Insomma, sembra sgonfiarsi il caso, con l'endorsement a favore degli allievi anche del presentatore ITV Chris Hughes che ha smorzato i toni. Chiaramente la BHA continuerà ad investigare, ma sembra sia solo una tattica perfettamente riuscita.
Voi che ne pensate? Il video della corsa qui sotto:

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata