Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

giovedì, gennaio 02, 2020

Classifica 2019 per i proprietari: Emergono i Dioscuri! La Dormello Olgiata in sesta posizione

Capitolo scuderie: Anche in questo caso si nota una certa concentrazione dalle parti della Toscana, più nel dettaglio Pisa, ed ancora più nel particolare Cenaia. Anche in questo ambito ricordiamo che cerchiamo solo di dare un servizio, pubblicando le note che sono più "spiccate" di questo 2019. Qualora avessimo sbagliato qualche dato, o avessimo omesso qualche altro numero, siete pregati di comunicarcelo così da poter rimediare. 
I Dioscuri, sotto la giubba “italiana” Verde, bianca e rossa, hanno ottenuto 64 vittorie con somme vinte per €834,000 e a inflazionare il dato c’è ovviamente la vittoria nel Derby di Keep On Fly, poi venduto ad Hong Kong e quindi con una grande plusvalenza per un complesso molto simile a quello della Juve. Vince, genera interesse, fatturato, aumentano i costi ed è dunque normale che rientri tutto in quella ottica. 
Il secondo posto in termini di numero di vittorie allora emerge la napoletana scuderia SSIM con 56 affermazioni. Se parliamo di premi allora in seconda posizione c’è la Effevi con 34 vittorie, Stefano Botti con 41 vittorie, il Giglio Sardo con 18 vittorie (ci aspettiamo un balzo in avanti nel 2020, complice l’aumento di effettivi e la conferma di Out Of Time) e poi la Blueberry con 22 vittorie. Praticamente le prime 5 scuderie d’Italia provengono esclusivamente da uno yard, quello già celebrato della famiglia Botti.
Con grandissima dignità ci fa piacere celebrare la scuderia Razza Dormello Olgiata con 22 vittorie nel 2019, e €341,000 in somme vinte, ma soprattutto la consapevolezza che la prestigiosa livrea bianca e con la croce di Sant’Andrea rossa, possa svettare ancora a lungo e per il prossimo 2020. Il 2019 ci ha portato in dote Lamaire, capace di vincere la prima Classica (Oaks) dopo tantissimi anni di digiuno clamoroso. In ottava posizione c’è Luigi Roveda che dovrà riprendersi dal brutto colpo della morte di Assiro, ma per l’imprenditore che collabora con Raffaele Biondi, una bella stagione con 10 vittorie e gli effettivi sempre più efficaci. A parte Assiro, si ricordano anche Elaire Noire ed Elisa Again
La Incolinx ha passato un anno tormentato, ma neanche troppo considerati gli effettivi. Quest’anno in 67 corse disputate ne sono state vinte 13, mentre lo scorso anno il dato era di 5 vittorie in più con le stesse identiche corse disputate. Chiaro che per la scuderia di Diego Romeo c’è stato un pizzico di depotenziamento, ma la stagione dei 2 anni è finita e comincia quella dei 3, e potrebbe cambiare tutto! Non siamo più agli anni 2009 e 2010 (con oltre €1 milione di somme vinte), ma la verve di Nicolò Simondi abbinata alla passione di Diego Romeo, può dire qualcosa in futuro. Certo, c’è da dimenticare la scomparsa improvvisa per il tenace Anda Muchacho.

1 commento:

  1. Botti sempre Botti solo Botti gli altri a guardare mangiando le mosche, monopolio sempre più radicato,anche se poi all'estero non si presentano mai.
    Dopo aver visto molti paesi posso dire che dove vai vai l'ippica straniera è generalmente migliore anche nei paesi di prima fascia rimane la passione per i cavalli non certo per i personaggi dell'ippica di oggi che non hanno nulla di paragonabile ai grandi del passato

    RispondiElimina

Commenta qui

Ricerca personalizzata