Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

domenica, gennaio 26, 2020

America: Mucho Gusto troppo forte nella Pegasus Dirt. Demolita la concorrenza! Gioco a +11%

Un vero "demolition job", quello prodotto da Mucho Gusto (Mucho Macho Man) che si è trovato una porta spalancata nella Pegasus World Cup Invitational Stakes presented by Runhappy G1 sul miglio ed 1/8 di Gulfstream Park.
Complici le defezione del favorito e co-favorito Omaha Beach (War Front) e Spun to Run (Hard Spun), il cavallo di "Silver Fox" Bob Baffert ha fatto tutto da solo accompagnato in carrozza da Irad Ortiz Jr verso il traguardo che ha seguito le mosse di Mr Freeze (To Honor and Serve) in una corsa dal ritmo non esagerato e con una azione preminente già sull'ultima curva, ha sfruttato la grande condizione del periodo per isolarsi facilmente con 4 lunghezze e mezzo di margine rispetto al suo battistrada, rimasto in quota per il secondo. Al terzo è giunto War Story (Northern Afleet) e al quarto l'horse of the course Diamond Oops (Lookin At Lucky), il quale in carriera ha ottenuto 5 vittorie tutte a Gulfstream.
In sella Irad Ortiz Jr, celebrato qualche sera fa agli Eclipse Awards, fantino originario di Porto Rico classe 1992, diventato champion jockey americano nel 2019. 
Mucho Gusto è un figlio di Mucho Macho Man (Macho Uno), funzionante all'Adena Springs in Kentucky per $10,000. Mucho Gusto fu pagato $625,000 da Michael Lund Petersen (CEO e patron di Pandora, la casa dei gioielli) alle Fasig-Tipton Midlantic sale in 2018, ma prima era passato per $14,000 a Keeneland e poi ancora successivamente per $95,000 a Settembre da yearling, risultando invenduto a 2 anni per $55,000 alle OBS prima di essere acquistato per quella cifra notevole dopo un breeze. La mamma si chiama Itsagiantcauseway (Giant's Causeway), che nel 2020 sarà servita da Curlin (Smart Strike). 
Mucho Gusto a 2 anni ha vinto le Bob Hope Stakes G3 ed è stato secondo nelle Los Alamitos Futurity G1. A 3 anni le Robert B. Lewis Stakes G3, le Lazaro Barrera Stakes G3 e le Affirmed Stakes G3, prima di giungere secondo nell'Haskell Invitational G1 e terzo nelle Travers Stakes G1.
Mucho Gusto è stato acquistato prima della Pegasus World Cup da sua altezza Prince Faisal Bin Khaled, in ottica Saudi Cup da $30 milioni del prossimo mese in Arabia Saudita. Vanta 6 vittorie e 4 piazzamenti in 11 corse disputate ed un bottino di $2,441,800. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Chiudiamo con qualche numero: L'ippodromo di Gulfstream ha comunicato che il gioco sulla giornata è stato di $41,896,435 con un +10.9% rispetto ai $37,786,967 raccolti un anno fa. Il dato va confrontato anche con i $41,983,882 del 2018.
Note a margine su questa Pegasus, perchè ne abbiamo sentite di ogni da certi personaggi italiani che hanno criticato la riuscita della corsa. Teniamo a dire che Frank Stronach è un genio, e l'aver messo tanti soldi al palo nelle prime due edizioni salvo tornare indietro successivamente non è certo una sconfitta. Intanto ha occupato una casella in un calendario che non aveva altrimenti nessun tipo di avvenimenti. La Pegasus si assesterà ed in qualche modo offrirà spunti tecnici, più o meno validi, come in ogni corsa. Il movimento di gioco ci sarà, interesse pure e magari la nascita di qualche proprietario. Gli italiani resteranno a guardare.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata