Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

giovedì, gennaio 30, 2020

Storie: Dehara ritirata dalle competizioni. La meravigliosa parabola della cavalla da 1000 euro!

Dehara
Ha cominciato vincendo, ha concluso vincendo: Forse neanche ai fratelli Grimm sarebbe venuta in mente una sceneggiatura del genere. Una meravigliosa chiusura del cerchio per Dehara (Canford Cliffs), creatura speciale che ha concluso da qualche settimana la carriera agonistica per cominciare ufficialmente quella di mamma, meritatissima peraltro.
Sarà che siamo patiti per le minoranze o sempre incuriositi e stimolati dal "piccolo" che diventa un "gigante", la sua è una di quelle storie da raccontare perchè arriva da lontano, perchè fa parte di una delle meraviglie del nostro mondo, per il classico sogno che si realizza e perchè in fondo il galoppo romano ha avuto finalmente un rappresentante Classico di un certo livello nella stagione che si è appena conclusa.
Figlia di Canford Cliffs (Tagula), carriera eccellente in corsa, poco da stallone tanto da essere ricollocato in Sudafrica, e quarto prodotto della fattrice Marhaba (Nayef) che prima di lei aveva dato cavalli "normali", Dehara fu acquistata per soli €1,000 alle Goffs Open Yearling Sale del 25 e 26 Ottobre 2017, è arrivata a piazzarsi nel Regina Elena G3 e conquistando altre piazze in Listed, ma soprattutto a ritagliarsi un ruolo nella nostra ippica come una cavalla dotata di grande spirito di sacrificio, coraggio a manciate ed un cuore grande così contenuto, racchiuso e custodito in una scocca ordinaria. PAGINA DI CATALOGO QUI.
Ha cominciato la carriera vincendo il 27 Maggio 2018 a Capannelle in una vendere sui 1000 metri, ad una quota di 30/1, ed è arrivata piano piano a crescere e a tentare sempre di più di salire. Spesso sfortunata, per quel suo modo di correre estremamente coperta per cercare il varco giusto solo in fondo, ha cominciato a veleggiare tra le condizionate e le Listed arrivando sempre ad un "zic" dal bersaglio grosso, ma acquisendo sempre padronanza dei suoi mezzi. Quarta nel Repubbliche Marinare Lr a 2 anni, a 3 anni ha seguito l'iter classico correndo il Saccaroa ed il Torricola prima dell'exploit in un caotico Regina Elena G3 dove giunse terza finendo a bomba dietro a Fullness Of Life, certamente la più fortunata, ed Intense Battle che aveva seguito il suo stesso percorso tecnico della carriera. 
Dopo quella è giunta seconda nel Nogara Lr prima di smarrirsi un pochino ma ritrovare tutta se stessa in un concentrato di energia nell'ultima corsa della sua carriera, vinta all'ultimo battito d'ali nei confronti del maschio Biedermann in un finale intensissimo sul tracciato della pista in all weather, e arrivando da lontano allo steccato opposto come avesse le gambe azionate da un motorino.
Dehara, curata sempre in training dal team Boccardelli, quasi sempre montata da Christian Di Napoli per i colori di Marco Ceccarelli, chiude con un ruolino di 2 vittorie e 6 piazzamenti in 17 corse disputate con un bottino di €43,000 circa.
In una epoca nella quale tutto si vende, va dato atto al suo proprietario di voler investire nell'allevamento per creare un prodotto italiano almeno di nascita per rinfoltire una broodmare band italiana sempre più povera. Dehara, 4 anni, è già in viaggio verso l'Irlanda, sarà destinata al primo principe azzurro che è Sioux Nation (Scat Daddy), campione a 2 anni con le vittorie nelle Keeneland Phoenix Stakes G1 al Curragh, le Norfolk Stakes G2 al Royal Ascot e non solo. Funziona al Coolmore per un tasso di €12,500.
Qui sotto alcune delle migliori performances di Dehara. LA SCHEDA CAVALLO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata