Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

giovedì, aprile 23, 2020

Ripresa corse in Italia: Ecco il punto della situazione e le date già fissate per Derby e altre Classiche. In attesa del nuovo DPCM

Nella foto di repertorio, un arrivo a Capannelle.
Molti di voi ci stanno scrivendo e chiedendo insistentemente novità circa la programmazione e la data della apertura degli ippodromi italiani nonostante l'emergenza Covid-19 e stamattina circolavano addirittura delle voci su fantomatiche bozze già in distribuzione. 
Nulla di tutto ciò corrisponde alla realtà, ma di sicuro il Governo si sta muovendo per riaprire le attività come documentato più in basso. 

Possiamo però anticiparvi che si sta lavorando senza sosta e tutti gli ippodromi (Merano in primis con presunta apertura 17 Maggio) hanno ideato un protocollo per garantire la sicurezza e fatto in modo di realizzare un verosimile programma per le corse anticipato da una bozza di programma che rimane nelle mani degli uffici tecnici, con le varie corse posizionate strategicamente nell'architettura del calendario ideale, secondo i parametri che ognuno si è dato.
Ma nulla è stato ancora pubblicato perchè impossibile anticipare qualcosa che poi dovrà essere stravolto. L'unica certezza, al momento, è rappresentata da alcune date delle corse importanti che stanno alla base del programma. Tutto il resto verrà da se a seconda delle riaperture. 

Esempio: Se si dovesse partire l'11 Maggio (rigorosamente a porte chiuse) allora alcune corse di preparazione verranno fatte immediatamente come Doria e Saccaroa (se parliamo di Roma), come il Marguerite Vernaut e Tolouse Lautrec per i debuttanti. Mentre, se si dovesse partire una settimana dopo o due settimane dopo, mettiamo il 17 Maggio, le suddette prove di preparazione dovranno essere incastrate come pezzi di un puzzle. 
Sicuramente, e questo ci teniamo a sottolinearlo, tutti avranno a disposizione le corse per poter correre. Del resto stiamo pur sempre parlando di una annata eccezionalmente particolare

MOTIVI: Il motivo è molto semplice: Il nostro Ministero (Mipaaf) non ha ancora dato le indicazioni utili a poter svolgere l'attività, perchè impossibilitato a procedere se non riceve prima le indicazioni del Governo principale.
Al momento, come avrete potuto leggere su tutti i giornali, si sta attendendo il nuovo DPCM (Decreto Presidenza Consiglio dei Ministri) previsto entro questa settimana che dovrebbe "liberare" alcune attività per il 4 Maggio. Ancora non è chiaro se l'ippica sarà inserita tra queste e di conseguenza non si sa quali protocolli di sicurezza saranno necessari al fine di poter lavorare serenamente ad una idea di programma.
Inutile dire che ogni paese deve fare riferimento al proprio Ministero di rappresentanza, ed il nostro può avere le mani slegate solo dopo la diffusione del benedetto DPCM, che appunto si prevede possa uscire sabato. 

Leggendo qua e la abbiamo trovato delle anticipazioni sul sito dell'Ansa, con alcune delle altre misure previste nella bozza del decreto in tema di trasporti:
Distanziamento, percorsi separati per ingresso e uscita dai mezzi pubblici e anche dalle stazioni, con la creazione di percorsi ‘a senso unico’, dispenser con igienizzanti, ma anche l’eliminazione il più possibile dei biglietti cartacei sostituiti da quelli elettronici. La misurazione della temperatura con il termoscanner sia per i passeggeri in partenza sia in arrivo – con l’ipotesi di farlo al terminal partenze e alla discesa del velivolo- obbligo del rispetto del distanziamento anche sull’aereo, dove i viaggiatori dovranno tenere mascherina e guanti), sanificazione (in base al traffico) di tutti gli spazi negli aeroporti cercando di separare nettamente arrivi e partenze.

Concludendo, vogliamo rassicurare tutti che gli operatori avranno a disposizione la bozza almeno 10 giorni prima dall'effettiva riapertura. Non prima, perchè sarebbe inutile e dannoso.

DATE: Alcune date sono state già stabilite, e sembra vadano bene anche per il Mipaaf e per il Comitato Pattern, ed è il seguente: Molto probabile si riparta tra 11 e 16 Maggio in Italia.
A Roma Premio Parioli e Premio Regina Elena il 7 Giugno, stesso giorno il Premio Presidente della Repubblica, il Derby Italiano sarebbe fissato il 21 Giugno con Milano che risponderà con le Oaks il 28 Giugno ed il Gran Premio Milano il 5 Luglio. 


Intanto circola un documento firmato da Marcello Minenna, Direttore Generale dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli, secondo il quale si fissano i criteri per la ripresa di determinati giochi. 

IL DIRETTORE GENERALE DETERMINA
ARTICOLO 1

È disposta presso gli esercizi per i quali non vige obbligo di chiusura:

 dal 27 aprile 2020 la ripresa della raccolta dei giochi numerici “10&Lotto”, “Millionday”, “Winforlife” e “Winforlife Vincicasa” le cui estrazioni avvengono da remoto, mantenendo in ogni caso l’obbligo di spegnimento dei monitor e dei televisori;

 dal 4 maggio 2020 la ripresa della raccolta dei giochi “SuperEnalotto”, “SuperStar”, “SiVinceTutto SuperEnalotto”, “Eurojackpot”, “Lotto tradizionale” - le cui attività estrazionali e di controllo verranno effettuate nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria - e delle scommesse che implicano la certificazione da parte del personale dell’Agenzia;

 dall’11 maggio 2020 la ripresa della raccolta delle scommesse su eventi sportivi e non sportivi, ivi compresi quelli simulati – mantenendo in ogni caso l’obbligo di spegnimento dei monitor e dei televisori – e della raccolta tramite dispositivi elettronici del tipo “slot machines”.

Del provvedimento si darà pubblicazione sul sito dell’Agenzia a norma e ad ogni effetto di legge.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata