STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 17 agosto 2013

Sceicchi dominanti tra Francia ed Inghilterra: #Sandiva e Lanfranco Dettori trionfano nel Calvados, in Inghilterra Somewhat, Royal Empire e Gregorian con Kassiano cosa hanno combinato

A Deauville, il Prix du Calvados G3 (VIDEO QUI) sui 1400 metri ha parlato ancora una volta inglese in terra francese grazie alla vittoria di Sandiva (Footstepsinthesand) per il training di Richard Fahey per i colori di Sheikh Jaw'wan Al Thani e dunque, con la monta ispirata di Lanfranco Dettori dall'esterno ha raggiunto lo steccato ed è emersa nei confronti di Straight Thinking (Mizzen Mast) e Stormyra (Stormy River). Sandiva è la terza invader inglese e la quinta negli ultimi dieci anni a vincere il Calvados ed i bookmakers hanno installato la femmina a 14/1 (dal 20/1) nell'antepost delle 1000 Ghinee. La figlia di Footstepsinthesand (Giant's Causeway) era stata pagata sole £18,000 alle Doncaster di Agosto 2012, dopo due successi consecutivi in Inghilterra ha tentato le Albany G3 ad Ascot dov'è finita seconda di Kiyoshi (Dubawi), una buona cavalla per davvero. Obiettivo Marcel Boussac G1. Tempo finale di 1m 22.27s.
Tra gli italiani impegnati in Francia, nel Prix du Haras de la Cauvinière sui 2000 metri per maschi e femmine, nulla da fare per Shirley's Kitten finita nelle retrovie in una corsa vinta da Bravodino (Dynaformer), cavallo recentemente 7° di Intello nel Prix du Jockey Club. In apertura, in una reclamare sui 1500 metri, il Prix du Mont-Canisy, l'italian bred Boogy Man (Orpen) è finito al 4° posto con Umberto Rispoli in sella. 
Un altro Sceicco, ma in Inghilterra, ha riportato le Denford Stud Stakes (VIDEO QUI) di Newbury, grazie a Somewhat (Dynaformer) per i colori di Sheikh Majid bin Mohammed Al Maktoum che aveva sborsato circa $190,000 a Keeneland per assicurarsi le prestazioni del cavallo allenato da Mark Johnston e la monta, particolare, di Gerald Mosse. Secondo, a distacco di 4 lunghezze e mezzo, Be Ready (New Approach) che debuttava in Listed proprio per Godolphin, e al terzo Speedy Approach (New Approach). Sempre a Newbury nelle Geoffrey Freer G3 (VIDEO QUI) vittoria ancora in blue per Royal Empire (Teofilo) con Kieren Fallon in sella, che ha battuto di poco Red Cadeaux (Cadeaux Genereux) con il favorito Aiken (Selkirk) giunto solo sesto. Il vincitore è un 4 anni progressivo che potrebbe puntare, come questa corsa tradizionalmente impone, alla Melbourne Cup G1 dove comunque deve riuscire a rientrare tra i selezionati. John Gosden, allenatore di Aiken, si è preso però gioco, partita ed incontro (è la quinta dell'allenatore in questa corsa) nelle Hungerford Stakes G2 (VIDEO QUI) sui 1400 metri grazie a Gregorian (Clodovil) che ha battuto l'atteso Soft Falling Rain (National Assembly) per Mick de Kock, battuto di una e mezza. Con questa vittoria Gosden ha staccato Noel Murless e Sir Henry Cecil in termini di vittorie nelle Hungerford. 
A Newmarket ancora Sheikh Mohammed in una condizionata (VIDEO QUI) sul doppio chilometro dove Kassiano (Soldier Hollow) ha dominato la compagnia. Il tedesco di nascita dopo la campagna dubaiana culminata con un 9° posto nella Dubai World Cup, potrebbe aprirsi delle prospettive in Inghilterra. 

2 commenti:

Commenta qui