STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 29 agosto 2013

Focus allevamenti, verso le aste: Massimo #Parri (Le.Gi.), per concessione di #EBN, di ritorno da Deauville parla dei puledri che presenterà in Inghilterra ed Italia

Con l'avvicinarsi delle aste in Italia, di tanto in tanto faremo un focus sui migliori allevatori, allevamenti e migliori prospetti che entreranno nel ring di Settimo Milanese il prossimo 20 Settembre. Il primo che analizziamo, riprendendo una intervista diffusa sulle colonne di EBN, è Massimo Parri, patron della Le.Gi (http://www.allevamentolegi.it/), diventato partner di Mondoturf da poco come si evince dal banner qui a lato. Il signor Parri, allevatore di Biz The Nurse (Oratorio), vincitore di Derby G2 e di Milano G1, è appena tornato dalla Francia dove nel weekend scorso ha venduto nel ring di Arqana un mezzo fratello del campione da Arcano (Oasis Dream), che però si è fermato a €110,000 sborsati dalla scuderia Aleali..Il puledro andrà in doma da Stefano Botti che ha forgiato il fratello, ma Massimo non è sembrato comunque felicissimo del risultato: "Ho deciso di presentare il puledro da Arcano e Biz Bar alle aste francesi di Arqana perché morfologicamente molto bello e  corretto ,ed essendo il  fratello del vincitore del Derby e Gran premio di Milano G1 ritenevo potesse destare interesse in un mercato internazionale. Purtroppo questo non è avvenuto visto che le offerte sono state fatte solo da proprietari italiani, che voglio ringraziare pubblicamente per l’interesse dimostrato, in particolare la scuderia Aleali. Sono comunque contento che vada in allenamento da Stefano Botti che certamente saprà valorizzare al meglio questo bellissimo puledro così come ha fatto con il mitico Biz The Nurse. Le spiegazioni che noi ci siamo dati sono principalmente due: la prima è che Arcano stallone debuttante ha venduto molto male infatti gli altri suoi figli sono stati venduti a prezzi molto più bassi del nostro, la seconda, per me molto più preoccupante, è che le corse italiane non hanno alcun valore internazionale. Ne è testimonianza il fatto che i pochi cavalli italiani presenti ad Arqana sono andati malissimo, un esempio su tutti: una sorella di un vincitore di Listed e di una vincitrice di G3 in Italia non ha avuto offerte. Bisogna assolutamente fare qualcosa, soprattutto politicamente dove chiunque si sia avvicendato non ha mantenuto promesse lasciando un clima di instabilità. è inaccettabile, per allenatori, proprietari, fantini e tutto il comparto.”.
Massimo Parri però non demorde, e a breve vedremo i risultati dei puledri selezionati per le Tattersalls October Yearling Sale nel Book 2, dove sono stati inseriti due yearling da Lope De Vega (Shamardal) e Rip Van Winkle (Galileo), presentati da Castlebridge come Lot 718 e Lot 816 (CATALOGO SCARICABILE QUI PER INTERO, ALTRIMENTI CLICCATE SUI LOT PER VEDERE LA PAGINA) ed allevati dalla Le.Gi. "Entrambi sono molto belli e appartengono alle prime annate di due stalloni giovani, ben accolti dal mercato..e spero per il meglio" Non solo estero, ma anche Italia nell'investimento della Le Gi: "Sia con Its che con Sga mi sono trovato bene però trovo ideale una sola asta che riunisca tutti". Il "consignment" 2013 prevede 6 yearlings: "Cinque sono di nostra proprietà, uno è di un nostro cliente da anni". Presentiamoli, in questo PDF CLICCANDO QUI li trovate già selezionati: "Ho sempre puntato alla qualità, dunque gli investimenti degli scorsi anni sono ben riposti io credo. Il lotto di maggiore interesse è forse il maschio (LOT 53) da Rock Of Gibraltar (Danehill) e Goldendale (Danetime). E' molto bello e la madre ha già dato 4 vincitori. Lo scorso anno un suo fratello da Holy Roman Emperor (Danehill) che si chiama Gentleman Only, ha realizzato €72,000 per la Effevi. Per ora ha solo debuttato, ma Stefano Botti mi ha detto che ci spera molto a breve. Trovo molto bella anche la figlia di Intikhab (Red Ransom), la mamma è Shinko Baby (Shinko Forest) (LOT 123) ed ha attratto già qualche potenziale compratore. C'è il Lot 75 che è un Thewayyouare (Kingmambo) e la famiglia Classica di Lady Sadowa (Nayef), poi un maschio da Alfred Nobel (Danehill Dancer) di un nostro cliente, molto bello che si chiama San Marcos ed è il Lot 83. Il Lot 138 è una femmina da Namid (Indian Ridge) con mamma che ha radici tedesche molto solide, poi la 139 è una Redback (Mark Of Esteem), si chiama Le Reve Magique, ed è della stessa famiglia femminile del Lot 75. Bisogna essere positivi! Gli allenatori e i proprietari venendo a visionare i nostri puledri, ci hanno fatto cosa molto gradita,  (speriamo che ne vengano anche altri),  sono rimasti ben impressionati e se riusciranno ad avere qualche pagamento forse faranno un pensierino anche sui nostri prodotti che credo siano ben allevati”.

2 commenti:

  1. So che non e' attinente all'argomento ma perché non si parla piu' di doping? .
    E poi come e' finita la storia di cherry collect positiva agli anabolizzanti ? che corse ancora prima della vendita che provvedimenti sono stati presi verso Botti. O e' finito tutto a tarallucci e vino come al solito? parlo di questo ma potremmo parlare di molti altri esempi..Se si vuole ripartire un giorno (forse) bisogna avere il coraggio di tirare fuori gli scheletri dall'armadio e affrontare anche questo tema, trasparenza e punire chi lo merita .

    RispondiElimina
  2. al Zarooni in Inghilterra e' stato squalificato per 8 anni! per aver somministrato steroidi anabolizzanti stanozololo e etilestranolo uno steroide anabolizzante simile al nandrolone (ma con minor tempo di detenzione) fuori dalle competizioni ad un gruppo di suoi cavalli, carriera fortemente compromessa.
    Negli stati uniti l'uso di farmaci e' sotto stretto controllo del veterinario si possono usare gli steroidi (4 tipi) ma vanno dichiarati e sospesi 2 mesi prima delle competizioni come altri farmaci. Al di la' del discorso etico morale o prettamente sportivo in america se risulti doping paghi!Vi ricordate Biancone sospeso per 1 anno per il veleno di cobra. in questo non sono ipocriti mettono delle regole precise che vanno rispettate. In Italia le regole mancano o meglio ci sarebbero ma "l'interpretazione" della legge sportiva vuol far apparire cio' che e' limpido e chiaro come opinabile e si salvano quasi sempre..grazie buona serata!

    RispondiElimina

Commenta qui