STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 17 agosto 2018

Mondo del Turf, notiziario del 17 Agosto. Roma Capannelle, situazione incandescente. Operaio aggredito da nomadi!

Abbiamo da poco superato la soglia del Ferragosto e, complice il maltempo, ci stiamo avvicinando sempre di più alla conclusione dell’estate e non solo per questioni climatiche. 
Il notiziario del 17 Agosto prende in considerazione tutta l’attualità possibile che vi possiamo raccontare, partendo dall’Italia e dalla crisi tecnica che sta colpendo il nostro galoppo con approfondimento su Roma Capannelle e il disagio che si sta vivendo in queste ore, in attesa di capire se e quando comincerà la nuova stagione. E poi, superando di slancio l’empasse, raccontando quanto di bello invece accade nel mondo delle corse tra Inghilterra, Australia, Francia e non solo.
  • La prima notizia riguarda la situazione Capannelle, dato che molti di voi lettori ce lo state chiedendo insistentemente. La situazione è abbastanza chiara e cerchiamo di spiegare in poche parole: Ci sono 3 soggetti come Comune, Hippogroup e Ministero delle Politiche Agricole, che devono necessariamente trovare degli accordi reciproci. Ma se in questo momento sembra superata la crisi con il Comune, tanto che a breve si saprà come verrà fatta proseguire l’organizzazione delle corse o tramite bando o molto probabilmente con una istanza e una proposta di prosecuzione attività già presentata, meno chiara è invece la situazione Hippogroup con il fronte Ministero, per le spettanze dovute all’ippodromo secondo regime di convenzione prima fatta in un certo modo, poi ritrattata, e poi modificata ancora una volta. Senza entrare in tecnicismi esagerati, sappiate che non si tratta di soldi di montepremi (il programma era già uscito per Settembre), ma proprio di soldi della convenzione che non si sa come si devono distribuire. Calcoli alla base del rapporto tra gli ippodromi più importanti e quelli minori, quindi la proporzionalità e l’equilibrio che dovrebbe esistere senza contare alcune storture alla base del sistema, e di soldi che devono ancora arrivare e sono relativi al 2017. In pratica si deve trovare una soluzione che metta d’accordo tutti, e non è facile. Ci si aspetta una risposta entro fine Agosto, quando cioè i dirigenti rientreranno dalle vacanze, ma serpeggia pessimismo sull’inizio regolare delle corse. L’idea è che possano saltare le prime 3 giornate perché non ci sono tempi tecnici proprio per la stesura dei contratti con i lavoratori e non solo. Ma se uscirà il calendario senza Roma, allora lo stop sarebbe di un mese. Nella migliore delle ipotesi si inizia regolare, ma al momento non ci sono conferme. Bisogna solo aspettare almeno il 27 Agosto, poi ci aggiorneremo. 
  • A questo clima di incertezza si è aggiunta anche nella giornata di ieri una aggressione subita da uno dei dipendenti giardinieri che stava curando il verde, da parte di un gruppo di etnia rom provenienti dal campo adiacente alla Barbuta, che da anni crea tanti disagi agli ippici, capitati loro malgrado a dover dividere gli spazi delle piste in prossimità del loro “complesso” residenziale, senza che nessuno faccia niente. L'uomo, M.A. 51 anni, è stato aggredito intorno alle 14,30 ed è stato preso a bastonate per rubare il portafogli. Il tutto questo nel silenzio delle istituzioni, senza contare le enormi colonne di fumo denso di rifiuti tossici che questi uomini senza identità bruciano insistentemente rendendo la vita impossibile a chi vive nel raggio di 15 km da Ciampino. Un mondo senza regole. 
  • Abbandonando le cose italiane parliamo di quelle che arrivano dall’estero. In Inghilterra sta per cominciare la carriera di un nome famoso. Cieren Fallon, figlio del celebre Kieren vincitore di 16 Classiche e 6 volte il titolo di Champion Jockey, debutterà venerdì pomeriggio a Newmarket in sella a Rivers Of Asia in un handicap sui 2000 metri. Il 18enne, figlio della relazione del campione con Julie Bowker, ha ricevuto la licenza da poco e di lui si parla come di un ragazzo dai piedi grandi quanto le aspettative. Lavora da Willy Haggas ed è pronto al debutto perché ha superato i severi test (severi!) della British School. Insomma, è fantino. Chiaro che se non fosse il figlio di Kieren non ne parleremmo, ma speriamo possa fare la sua onesta carriera senza essere schiacciato da paragoni. 
  • Parlando di corse sabato inizia subito forte, con un programma divertente. In Australia alle 7,00 ora italiana tornerà in pista Winx (Street Cry) nelle Winx Stakes G1 al Royal Randwick sui 1400 metri. Ad affrontarla 10 assaltanti di vendetta per cercare di non farle vincere la 26° corsa consecutia. IL CAMPO PARTENTI QUI
  • In Francia sabato c’è il Prix du Calvados G2 ed il Prix de la Nonette. Nel Calvados G2, per femmine di 2 anni, 7 cavalle al via tra cui Lagrandecatherine (Pedrothegreat) per i colori di Mario Genovese ed il training di Andrea Marcialis. A proposito di Marcialis ieri a Deauville secondo posto per Sestilio Jet in condizionata sui 1200 metri, battuto di 3/4 da Fastidious. Sempre sabato a Newbury ci sono le Ladyswood Stud Hungerford Stakes G2 con pochi al via, ma favorito in Gustav Klimt (Galileo). Domenica a Deauville prosegue la suite di G1. Il Morny G1 ne ha chiamati a raccolta 11 di puledri promettentissimi, così come nel Jean Romanet G1 con femmine anziane al via. CAMPI PARTENTI QUI
  • In termini di risultati ieri a Salisbury ci sono state le Tattersalls Sovereign Stakes G3 sul miglio per 3 anni ed oltre e ci si aspettava una grande prestazione da parte del 3 anni Elarqam (Frankel), piazzato di Ghinee G1, che non è andato oltre un quarto posto in una corsa vinta dal francese Plumatic (Dubawi) per Andre Fabre che ha piazzato il colpo in terra inglese, ed è forse uno dei pochi a riuscirci dato che i britannici spesso prendono a bastonate i francesi a casa loro. Complimenti per l’obiettivo raggiunto. Plumatic è un 4 anni progressivo della famiglia Wertheimer. Lo scorso anno aveva tentato anche l’Arc de Triomphe, mentre quest’anno dopo un rientro con un terzo posto ne ha vinte 2 consecutivamente. Destinato a crescere. 
  • Una notizia ci arriva dal mercato dei cavalli da distanza. Torcedor (Fastnet Rock), recentemente secondo nella Goodwood Cup alle spalle di Stradivarius, è stato acquistato da un sindacato di tedeschi ed australiani per proseguire l’attività agli ordini di Andreas Wohler, a 6 anni. A confermare la trattativa è stata Jessica Harrington, specificando che nelle prossime ore lascerà le sue scuderie. Obiettivo, neanche a dirlo, è quello della Melbourne Cup G1.
  • A proposito di programmi la settimana prossima sarà quello dell’Ebor Meeting da York, che inizierà mercoledì 22 Agosto. In programma le Great Voltigeur Stakes G2 per i 3 anni, in una sorta di re-match del Derby. Ma soprattutto ci saranno le Juddmonte International Stakes G1 con una sfida che si preannuncia stellare. Sono 11 i rimasti, tra cui Poet’s Word, Cracksman, Benbatl, Latrobe e poi i 2 tre anni Saxon Warrior e Roaring Lion. Davvero una bellissima corsa, nei prossimi giorni i partenti ufficiali. Intanto alcune conferme sono quelle che vi abbiamo anticipato. I RIMASTI QUI. Tra questi va menzionato anche Thundering Blue (Exchange Rate), supplementato da David Menusier al costo di £75,000. 
  • Ultima news riguarda la trasmissione PRIMI PASSI, andata qualche giorno fa in onda nella versione SUMMER EDITION. Abbiamo parlato dei più interessanti prospetti estivi tra i 2 anni italiani! Collegamento con Alduino Botti, Riccardo Santini, Massimo Parri. IL LINK ALLA TRASMISSIONE CLICCANDO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui