STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 1 agosto 2018

Qatar Glorious Goodwood, day: Stradivarius suona la seconda con Andrea Atzeni nella Cup. Il resto del convegno..

Il giorno 1 del Qatar Glorious Goodwood è scivolato via con una conferma nella Qatar Goodwood Cup. Ad un anno di distanza dall'ultima affermazione, a tre anni, Stradivarius (Sea The Stars) si è confermato leader tra gli stayer europei con una franca affermazione per John Gosden e Bjorn Nielsen. 
Il figlio di Sea The Stars (Cape Cross), montato da Andrea Atzeni come lo scorso anno, ma stavolta in sostituzione di Frankie Dettori appiedato (nel 2017 Frankie era impegnato con l'Al Shaqab), non ha ceduto ad una corsa a strappi messa in scena dal controfavorito Torcedor (Fastnet Rock) e se n'è liberato abbastanza agevolmente, con Idaho (Galileo) rimasto in quota per il terzo posto. Insomma, missione compiuta in una prestazione senza patire troppo, anche per l'assenza contemporanea di Order Of St George e Vazirabad, che hanno agevolato il compito del favorito.
Stradivarius adesso punterà ai canonici obiettivi sulla distanza, un target potrebbe essere quello della Lonsdale Cup G1 sulle orme, almeno idealmente, di Yeats che diventò un collezionista leggendario di queste imprese epiche. Stradivarius come detto è un homebred di Bjorn Nielsen che lo offrì a suo tempo alle Tattersalls, ma fu invenduto per un prezzo di £330,000 ed allora rimase in casa del proprietario/allevatore svedese, che lo ha affidato con profitto alle sapienti mani del master di Clarehaven. IL VIDEO QUI CLICCANDO SUL TASTO WATCH RACE FINISH.
  • Nel primo giorno del Glorious Goodwood ci sono state altre 2 prove importanti, in attesa delle Sussex Stakes di mercoledì e delle Nassau di Giovedì. Nelle Vintage Stakes G2 a vincere è stato il Johnston Dark Vision (Dream Ahead), pagato sole £15,000 dal sindacato Kingsley Park 10 al Book 2 di Tattersalls, che ha battuto di slancio Dunkerron (Kuroshio) e Confiding (Iffraaj) in una corsa molto "proletaria" dal punto di vista dei pedigrees. Johnston, peraltro, questa corsa l'aveva già vinta tre volte con Shamardal, Lucky Story e Mister Baileys. Si tratta di un cavallo veramente bello che nonostante una partenza poco felice ha rimediato, ed è un interessante prospetto. IL VIDEO QUI CLICCANDO SUL TASTO WATCH RACE FINISH.
  • A proposito di prospetti interessanti diciamo 2 cose per i giovanissimi. Una riguarda Calyx (Kingman), esaltante vincitore al Royal Ascot e probabilmente il 2 anni più interessante della stagione, che salterà tutto il 2018 a causa di un contrattempo e lo rivedremo all'opera solamente a 3 anni, magari in ambito classico. L'altra vittoria, interessante, è arrivata per i colori Al Shaqab con Watan (Toronado) in una maiden sui 1200 metri, in bello stile. Innanzitutto è un fratello di Rabdan (Frankel), che qualche giorno fa ha completato il bis impressionando in Francia con 2 vittorie per dispersione e va seguito, mentre il papà è Toronado che qui a Goodwood ha collezionato forse la più bella performance della carriera nelle Sussex Stakes. IL VIDEO QUI CLICCANDO SUL TASTO WATCH RACE FINISH.
  • Tornando a parlare del meeting di Goodwood, nelle Lennox Stakes G2 sui 7 furlongs a vincere è stato Sir Dancealot (Sir Prancealot) in modalità simili a quelle di Dark Vision di cui sopra. Ma qui è stata necessaria tutta l'esperienza di Gerald Mosse per portare a casa la vittoria, dopo un partenza problematica. Sir Dancealot, 4 anni, ha avuto un eccellente inizio di stagione, la migliore della carriera, e dopo un nulla di fatto pur correndo bene nella July Cup G1 ha tratto giovamento dall'allungamento della distanza fino a 1400, target che si proporrà come ideale anche nel corso di questo 2018. Battuti Suedois (Le Havre) e Breton Rock (Bahamian Bounty). IL VIDEO QUI CLICCANDO SUL TASTO WATCH RACE FINISH.
  • A proposito di spettacolo, oggi ci sarà un interessante esperimento di aste a Goodwood con le Goffs Uk Goodwood Sale, con 13 prospetti di qualità in catalogo. Ne daremo conto subito dopo la fine delle licitazioni. IL CATALOGO CLICCANDO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui