STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 6 agosto 2018

Il bello della domenica in Europa. Oaks tedesche in Germania, Maurice De Gheest in Francia..

È di nuovo lunedì. Siamo nel pieno dell'estate, periodo nel quale all'estero si avvicendano meeting e dove si delineano profili di cavalli che poi rivedremo all'opera nel corso dell'autunno. L'estate è il periodo in cui sbocciano altri soggetti, destinati ad accompagnarci per il resto della stagione. Facciamo un report che riguarda soprattutto Germania, Francia ed un pizzico di Giappone, non trascurando gli affari "italiani".
  • GERMANIA: A Dusseldorf si è corso il Henkel-Preis der Diana - German Oaks G1, le Oaks tedesche appunto, andate ad una cavalla che si chiama Well Timed (Holy Roman Emperor) la quale ha risolto da favorita in maniera agevole, allungando la striscia di vittorie in questo 2018 a 3 affermazioni consecutive, con un quarto posto al debutto a 2 anni a corollario della sua sin qui breve carriera. Se sarà una nuova "Danedream" solo il tempo lo dirà, ma intanto diciamo che ha pedigree di qualità essendo una figlia di Holy Roman Emperor, stallone forse troppo sottovalutato. Allevata e di proprietà della Stall Ullmann, Well Timed è scivolata via verso la gloria trascinandosi in seconda posizione Night Of England (Lord Of England) con al terzo Wonder Of Lips (Champs Elysees), quest'ultima titolare di un piazzamento nelle Oaks d'Italia G2 che se da una parte vengono rivalutate grazie a questo piazzamento, dall'altro invece subiscono un brutto colpo per l'np occorso a Sand Zabeel (Poet's Voice), che era stata supplementata. Può essere una semplice battuta d'arresto, una giornata no. Ma di fatto Wonder Of Lips è giunta più o meno (forse meno) agli stessi distacchi dalle prime delle Oaks d'Italia. Dunque, fermo restando che dare addosso alle corse italiane è bello, facile, semplice come prendere a calci un corpo senza vita (è una cosa che sappiamo, inutile ciurlare nel manico), questa linea ancora forse non ha detto tutto di se. Resta l'impressione che la categoria delle nostre 3 anni non sia eccezionale. E ci sta, mica si sforna ogni anno un talento. Tornando alla vincitrice, si tratta del miglior figlio di sua madre Wells Present (Cadeaux Genereux), sorellastra del campione ad Hong Kong Akeed Mofeed (Dubawi), della famiglia di Hernando (Niniski). La fattrice è stato un acquisto azzeccatissimo, alle Arqana December Sale, passaata di mano per sole €4,000 alla Gunay Equestrian Invest GmbH, che ora si ritrova un tesoretto per le mani. Holy Roman Emperor, papà di Well Timed, ha prodotto quest'anno anche il vincitore delle 2000 Ghinee irlandesi Romanised. IL VIDEO DELLE OAKS TEDESCHE QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
  • FRANCIA: A Deauville è andata in scena una bella edizione del Larc Prix Maurice de Gheest G1 sui particolari 1300 metri in pista dritta, vinte da una essenziale ma qualitativa Polydream (Oasis Dream), che ha prodotto una bruciante accelerazione per beffare James Garfield (Exceed And Excel) che stava per realizzare il colpaccio con Frankie Dettori, ed al terzo The Tin Man (Equiano), altro inglese. La vincitrice è una portacolori della famiglia Wertheimer, allenata da un Freddy Head che si conferma magistrale con le femmine. Ma Polydream non è una sconosciuta, affatto. A 2 anni ha battuto la successiva vincitrice di G1 Laurens (Siyouni) nel Calvados G3, poi era finita seconda di Wild Illusion (Dubawi), altra vincitrice di G1, nel Prix Marcel Boussac in Ottobre. A 3 anni non è andata bene nelle Poule d’Essai des Pouliches G1, ma quando ha cambiato distanza accorciando ha cambiato volto come già dimostra la prestazione contro il maschio Inns Of Court di qualche settimana fa. E, in una edizione del De Gheest molto affollato, ha risolto di cattiveria e di forza nonostante un fisico non esagerato. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI. Rimanendo in Francia da segnalare la vittoria di Giogiobbo (Bahamian Bounty), ex italiano, nel Prix du Haras de la Pomme (Handicap) per anziani sui 1300 metri in polytrack, con £23,008.85 di dotazione al primo arrivato.
  • GIAPPONE: La 2 anni Donna Attraente (Deep Impact), sorella piena della campionessa Gentildonna, vincitrice di 7 corse di G1, ha debuttato vincendo a Niigata sui 1800 metri, con in sella Christophe-Patrice Lemaire che in maniera confidente ha assecondato la sua. Donna Attraente è un pò il contrario di sua sorella, fisicamente. Gentildonna era un trattore, lei è più esile per ora. La vittoria è stata convincente ma è presto per dire possa ricalcare le orme della sorella, intanto però un punto a suo favore è stato segnato. 
  • APPUNTAMENTI: Per ciò che concerne la stretta attualità, domenica prossima 12 Agosto 3 prove al massimo livello di spicco. A Deauille il Prix Jacques Le Marois G1, il Grosser Preis von Berlin G1 ad Hoppergarten e poi al Curragh le Phoenix Stakes G1 per i 2 anni.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui