Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

venerdì, maggio 08, 2020

Inghilterra: La BHA programma la ripresa potenziale. Ecco le linee guida e le corse previste tra 15 e 21 Maggio

Nella foto una veduta aerea dell'ippodromo di Ascot nel Berkshire.
Un programma provvisorio di corse, è stato stilato e pubblicato dalla British Horseracing Authority in attesa di ricevere il via libera del governo guidato da Boris Johnson.  Il leader parlerà alla nazione il 10 Maggio, e solo dopo quel momento si capirà se si potrà continuare a correre oppure no. 

Il BHA ha comunicato che la fase di ripresa dovrà avvenire per gradi, pertanto il programma riguarda soprattutto la fase dal 15 al 21 maggio, con un convegno il giorno dell'apertura e due a giornata per i successivi sei giorni per un massimo di 13 convegni di corse. Le riunioni verranno suddivise tra North, Midlands e South della Gran Bretagna. Successivamente alle decisioni del governo centrale, l'11 maggio verranno definiti i dettagli della ripresa dalle autorità ippiche.

Il programma prevederebbe
13 meetings – 7 in the South, 4 in the North, 2 in the Midlands
104 races
75 handicaps 
12 two-year-old races
17 maiden or novice races for three-year-olds or over
8 races for each meeting

Johnson ha dichiarato: "Domenica 10 maggio, il governo britannico delineerà la fase successiva e la sua risposta alla pandemia di coronavirus, che potrebbe includere cambiamenti alle attuali restrizioni di distanza sociale e, potenzialmente, un calendario per la ripresa dello sport. Lunedì 11 maggio i leaders del settore delle corse si incontreranno per discutere l'annuncio del governo e le sue implicazioni per la nostra pianificazione di ripresa. Comprendiamo che tutti nel settore vogliono sapere la data in cui le corse possono riprendere. Stiamo continuando ad avere conversazioni positive con il governo, compresi i funzionari della sanità pubblica. Tuttavia, la realtà è che l'industria dovrà comprendere meglio l'approccio del governo del Regno Unito per il ritorno dello sport e le implicazioni operative di eventuali restrizioni continue - e ugualmente i piani delle amministrazioni decentrate in Scozia e Galles - prima che possiamo fornire una data chiara per la ripresa. "

Ha aggiunto: “In questa fase, il programma di corse - e in particolare la data in cui si può iniziare - è ancora soggetta alla guida delle autorità sanitarie pubbliche competenti e alle condizioni in atto durante un ritorno graduale alle corse. Una volta che queste informazioni saranno note, saremo in grado di confermare quali ippodromi saranno inclusi nei primi sette giorni successivi alla ripresa. Come spiegato la scorsa settimana, è stato completato un processo di candidatura per ippodromi che hanno manifestato interesse a partecipare alle fasi iniziali di ripresa. La risposta degli ippodromi è stata straordinariamente positiva, con tutti gli impianti interessati che sono stati inclusi. Agli allenatori è stato anche detto che il gruppo di lavoro continua ad avere "conversazioni positive con il governo, compresi i funzionari della sanità pubblica" e rimane "fortemente concentrato nel garantire che siamo pronti a riprendere al più presto possibile" con sufficiente flessibilità "per una serie di scenari diversi, che può essere adattato e implementato in linea con il graduale allentamento delle restrizioni governative”.

Il gruppo afferma di aver "dimostrato al governo il lavoro svolto per garantire un ritorno sicuro e responsabile alle corse", compresa la pianificazione delle misure di distanza sociale e di controllo delle infezioni, nonché il coinvolgimento delle comunità locali "per fornire informazioni e rassicurazioni sui nostri piani".

Le ultime corse che si sono svolte in Gran Bretagna è stata a Wetherby e Taunton il 17 marzo, a porte chiuse, una situazione che rimarrà almeno fino alla fine di giugno quando riprenderanno le corse.

Si tratta di una bozza suscettibile di variazione. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata