STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 3 dicembre 2016

Giappone: Domenica si corre la Champions Cup, ex Japan Cup Dirt. I migliori "sabbiaroli" giapponesi scendono in pista!

Koji Maeda ha già avuto modo di sognare lo scorso anno con il giapponese di training Lani (Tapit) capace di partecipare in tutte e tre le leghe della Triple Crown americana, dopo una campagna invernale a Dubai. In questa stagione tenterà di ottenere qualcosa di "strano" con Lani stesso e con il fratellastro più anziano, cioè Awardee (Jungle Pocket), 2 di quelli da battere nella Champions Cup G1 di Chukyo (1800 metri in dirt con dotazione di ¥189,320,000 in programma alle 7,30 di domenica mattina), quella che una volta era conosciuta come la Japan Cup Dirt ed oggi come oggi è una corsa riuscitissima perchè mette dentro tutti gli specialisti più agguerriti del paese, senza stranieri. Awardee dicevamo, più vecchio dei due, 6 anni, ha avuto una carriera double-face. Le prime 26 corse in carriera le ha sostenute in erba ed onestamente non è che si sia dimostrato un crack, con 4 vittorie "normali". Da quando però ha sperimentato il dirt, il sabbione giapponese, Settembre 2015, ha cambiato volto inanellando una serie di 6 vittorie consecutive arrivando a vincere a livello di G2 in Settembre 2016 nel Nippon Tv Hai G2 di Funabashi battendo il campione locale Moanin (Henny Hughes), vincitore lo scorso anno della Champions Cup e dentro ovviamente anche quest'anno, mentre ad inizio Novembre ha vinto il JBC Classic di Kawasaki tenendo a distanza il campionissimo Hokko Tarumae (King Kamehameha), che anche stavolta ci sarà ancora, per la quinta volta in un contesto dove ha ottenuto già una vittoria. Al contrario Lani, suo fratello di 3 anni, ha corso solo una volta in erba, finendo 4°, e poi conoscendo già quello che era successo con suo fratello non ha mai più lasciato la sabbia arrivando a vincere il Derby degli Emirati Arabi e provando in tutte le prove della Triple Crown. Nelle ultime uscite non ha mostrato forma da vendere dopo un rientro in Listed con un terzo e l'np nelle Miyako Stakes G3 di Kyoto finendo lontano da Apollo Kentucky (Langfuhr). 
Tra gli altri ci sarà anche Copano Rickey (Gold Allure), uno dei più amati e stimati sabbiaroli in Giappone, 6 anni, vincitore e di 13 delle 25 corse disputate sul dirt, lo scorso anno è giunto settimo nella Champions Cup ma quest'anno ha battuto Nonkono Yume (Twining) nel Teio Sho G1 di Giugno, ha vinto anche il Mile Championship Nambu Hai G1 di Morioka, ed ha rifinito con un np nel JBC Classic di cui sopra. Tra i tre anni c'è anche Gold Dream (Gold Allure), montato da Mirco Demuro vincitore lo scorso anno (nella foto) con Sambista, un profilo di cavallo che può puntare sulla freschezza ed ha vinto in G3 sul Tokyo’s dirt track a Giugno. IL CAMPO PARTENTI DELLA CHAMPIONS CUP DI CHUKYO CLICCANDO QUI.
Al termine di questo weekend ce ne saranno altri 3 di spessore in Giappone. L'11 Dicembre ed il 18 Dicembre ad Hanshin saranno protagonisti i 2 anni con l'Hanshin Juvenile Fillies G1 e le Asahi Hai Futurity Stakes G1, poi il 25 Dicembre sarà il turno dell'attesissimo Arima Kinen G1 da Nakayama dove a decidere il campo partenti saranno gli appassionati che stanno tempestando di voti con il proprio cavallo preferito i siti di interesse.
Buon divertimento!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui