STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 22 dicembre 2016

Meydan: Il 5 Gennaio inizia il Carnival. Tra i cavalli invitati anche Brex Drago, già in UK, e Jalapeno

Il Meydan Group ha reso noto la lista dei cavalli accettati per il Dubai World Cup Carnival 2017, che avrà ufficialmente inizio sabato 5 Gennaio a Meydan e si protrarrà fino al 25 Marzo 2017. Le tappe del Carnival saranno quelle poi del 12, 19, e 26 Gennaio. Poi 2, 9, 11, 16 e 23 Febbraio. Il 4 Marzo il Super Saturday e poi la notte magica del 25 Marzo. La lista comprende 217 cavalli da 18 paesi diversi, con 19 vincitori di G in lista, 10 vincitori di G2 e 25 vincitori di G3. Ma la novità è che ci sono anche cavalli italiani, in procinto di partire. Registrati sotto il nome di Marco Botti ci sono Brex Drago, Dylan Mouth, Responsibleforlove e Time To Choose, ma di questi l'unico che ha già lasciato l'Italia per approdare nelle scuderie di Prestige Place a Newmarket è solo Brex Drago (Mujahid), portacolori del "Sciur" Inselvini, vincitore in stagione del Premio Signorino Lr che cerca una ulteriore valorizzazione dopo l'esportazione in Inghilterra e dovrebbe partecipare insieme agli altri "inglesi" di Marco. Gli altri sono rimasti a casina. Dall'Italia è accettato anche Jalapeno (Windsor Knot) ma per il momento Agostino Affè non ha ancora sciolto dubbi sull'organizzazione della trasferta e sulla partecipazione al Carnival.
Il montepremi, nell'avvicinamento, sarà di circa $10,925,000 da spartire per 61 corse compresi Purosangue inglesi e PSA. Uno della lista è per esempio Postponed, che ha iniziato la suite di vittorie di G1 in Europa proprio nello Sheema Classic lo scorso anno prima di vincere la Coronation Cup e le Juddmonte International di York.
Altro in procinto di tornare è Vazirabad, vincitore di Royal oaks, poi l'eroe del St Leger Wicklow Brave allenato dalla leggenda Willie Mullins. In generale il monte premi delle giornate è cresciuto e le corse avranno almeno una dotazione di $100,000 con un aumento generale di $467,500.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui