STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 28 giugno 2018

Irlanda: Sabato l'Irish Derby, c'è Frankie Dettori! Saxon Warrior contro 3 supplementati a €100,000!

Ne mancano solo 2 di Derbies, per dire che li abbiamo visti tutti. Sabato al Curragh, come al solito in preserale delle 18,15 ora italiana, si corre il Dubai Duty Free Irish Derby (Group 1) (Entire Colts & Fillies) (3yo), con montepremi di 1 milione e mezzo di euro, il più ricco certamente d'Europa.
Al via saranno in 12 con tre supplementazioni già avvenute nelle ultime ore, ma con monte (almeno quelle del Coolmore) ancora da stabilire. In particolare sono stati inseriti nella lista dei partecipanti al costo di 100,000 Dee Ex Bee (Farhh), allenato da Mark Johnston e secondo del Derby di Epsom alle spalle di Masar (destinato alle Eclipse Stakes di Sandown sui 2000 contro i vecchi) poi il vincitore delle King Edward VII Stakes G2 (il Derby di Ascot) Old Persian (Dubawi) ed infine Knight To Behold (Sea The Stars), impressionante in un trial di Lingfield prima del Derby e poi non efficace ad Epsom quando giunse all'11° posto. Clicca sul tastino "continua a leggere" per sapere tutto sull'Irish Derby di sabato prossimo al Curragh.
Quest'ultimo, Knight To Behold, è un figlio di STS con mamma da Sadler's Wells, in sella avrà Frankie Dettori, come anticipato da Harry Dunlop in un incontro aperto con i giornalisti di martedì mattina. Il jockey italiano, che ha chiuso il Royal Ascot ottenendo la 60° vittoria e rimandando la pensione almeno fra cinque anni (per chi glielo chiedeva), ha passato 4 giorni di vacanza in Sardegna, dove ci sono le sue radici, ed ha incontrato (non crediamo casualmente) Andrea Atzeni con il quale si è fatto una bella foto che ha prontamente "tweetato" ai suoi followers. Dopo qualche giorno di recupero al sole della splendida isola, è pronto a ripartire per un periodo molto intenso tra Irlanda ed ancora Inghilterra. Il tweet e la foto con Andrea Atzeni in fondo al post...
Tornando a Harry Dunlop, possiamo dire che il trainer inglese è è convinto che al Curragh vedremo un cavallo diverso, anche tatticamente parlando, rispetto a quello visto nel Surrey qualche settimana fa, e conta di ribaltare la linea con Dee Ex Bee e Saxon Warrior (Deep Impact) di quel giorno. Harry è figlio di quel John che allenava Salsabil (Sadler's Wells), che entrò nella storia delle corse in Irlanda in quanto unica femmina dopo 90 e passa anni a battere i maschi nell'Irish Derby, in particolare il campione Deploy, con in sella Willy Carson. 
L'altro supplementato è Dee Ex Bee (Farhh) e Mark Johnston, oltre ad aver raccontato la fiducia che ripone nel suo dopo il secondo posto ad Epsom, ha spiegato cosa vuol dire il suo nome: DXB è il codice aeroportuale che vige per identificare Dubai. Per "DXB" è stato prenotato Silvestre De Sousa.
Godolphin, che ha preso le misure con Masar, ha supplementato quindi Old Persian (Teofilo), allenato da Charlie Appleby, che nel "Derby di Ascot" ha prodotto la sua migliore prestazione tenendo alle spalle Rostropovich, ed acquisendo un 112 di OR che non basta per vincere il Derby, ma con margini di miglioramento.
Il Coolmore preparerà la rivincita con Saxon Warrior (Deep Impact), uscito dalle gabbie di Epsom in maniera un pò pigra, con qualche recriminazione lungo il percorso, e producendo una controprestazione rispetto alle aspettative. Non è un problema di distanza, ha detto Padre Aidan, che lo getta nella mischia ancora una volta accompagnato dai soliti valletti. Saxon è favorito a mezzo, ma gli altri di Ballydoyle saranno, a scelta, Kew Gardens (Galileo), secondo di Knight To Behold a Lingfield Park, e poi oltre a lui sono in procinto di essere dichiarati anche The Pentagon (Galileo), Nelson (Frankel), Delano Roosevelt (Galileo) e Rostropovich (Frankel). In sella a Saxon Warrior ci sarà Ryan Moore, che rimpiazzerà così Donnacha O'Brien che monterà per il fratello Joseph per Latrobe (Camelot), portacolori di Lloyd Williams, vincitore di una maiden per dispersione al Curragh sul miglio e mezzo dopo 3 secondi posti consecutivi. 
Da segnalare che O’Brien ha rivelato come la vincitrice di Oaks Forever Together (Galileo), si rivedrà all'opera domenica nelle Pretty Polly G1 ma riducendo la distanza ai 2000 metri rispetto al miglio e mezzo di Epsom. IL CAMPO PARTENTI DELL'IRISH DERBY CLICCANDO QUI. IL CAMPO PARTENTI DELLE PRETTY POLLY CLICCANDO QUI. Qui sotto Frankie Dettori in vacanza con Andrea Atzeni.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui