STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 23 giugno 2018

Royal Ascot, day 5: Merchant Navy regala al Coolmore le Diamond. Harry Angel bloccato in gabbia! 79° per Stoute

Diamond Jubilee Stakes (Group 1) (British Champions Series): Un finale ad effetto, degno della chiusura al Royal Ascot. Nonostante non sia stato un Royal Ascot esaltante per Aidan O'Brien, finalmente nella prova conclusiva al massimo livello è arrivata la sua prima di questo meeting reale, dopo tante delusioni. A vincere è stato un meritevole Merchant Navy (Fastnet Rock) che ha resistito sia agli attacchi di Bound For Nowhere (The Factor), che aveva provato a gettarsi addosso al rivale per farsi portare quando colto in crisi, ma soprattutto di City Light (Siyouni) che ha recuperato da una partenza bruttissima ma si è messo piano piano sulle gambe ed ha insidiato la leadership dell'australiano, riuscito a resistere con la sua lingua penzoloni di un muso. 
Male invece il favorito Harry Angel (Dark Angel), rimasto quasi incollato con il posteriore nel suo stallo dopo essersi mosso e dopo l'inserimento con la coperta "magica" che stavolta però non è stata utile. Sembra anche sia rimasto incastrato con una gamba. Partito lasciando li con 3 o 4 lunghezze di ritardo, è rimasto sempre nelle retrovie. Sta di fatto che la maledizione con Ascot continua, al momento siamo 5 a 0 per l'impianto reale. Male anche Redkirk Warrior (Notnowcato), al quale effettivamente l'aria di casa non fa benissimo. 
Merchant Navy è un 3 anni (ma nato in Novembre), figlio di Fastnet Rock (Danehill), stallone che funziona per 70,000 euro, con mamma da Snippets che ha un pedigree già da stallone. In generale ha vinto 7 corse sulle 10 disputate, con altri 2 piazzamenti all'attivo. In passato era in training da Aaron Purcell, per il quale ha vinto in G1 qualche mese fa (curiosamente le Coolmore Stud Stakes G1 di Flemington), prima dell'acquisto da parte del gruppo irlandese che lo ha affidato ad Aidan O'Brien, per il quale è imbattuto in 2 uscite dopo il rientro vittorioso al Curragh in G2 alla prima presa di contatto con l'Europa. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Hardwicke Stakes (Group 2): Ultima chiamata per le King George, ed è arrivata un'altra vittoria per Sir Michael Stoute che ha raggiunto quota 79 al Royal Meeting. Grazie ad un cavallo tipico di Stoute, cioè Crystal Ocean (Sea The Stars), un tardivone progressivo di proprietà Rotschild, che aveva già fatto vedere buone doti a 3 anni ma è esploso letteramente a fine stagione con il piazzamento nel St Leger G1. 
Quest'anno ha mantenuto il suo score illibato in 3 uscite, sempre in progresso. Ryan Moore, che aveva abbandonato Coolmore per l'occasione, ha interpretato il suo come si deve fare con un favorito a 3/10, ed in maniera aggressiva ha chiamato il suo in cima alla retta con risposta immediata e resistenza nel finale rispetto a Red Verdon (Lemon Drop Kid), che era l'ultimo cavallo del campo, ed ora cercherà altri lidi per valorizzarsi. Per Crystal Ocean, dunque, obiettivo delle King George il 28 Luglio e chissà, magari, un retropensiero all'Arc de Triomphe. Male Cliffs of Moher, ma peggio Idaho sudatissimo e non piazzato come principale avversario del favorito a segno. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Chesham Stakes (Listed Race) e Windsor Castle Stakes (Listed Race): I 2 anni sui 1400, vittoria andata a Arthur Kitt (Camelot) di Tom Dascombe, rimasto imbattuto in 2 uscite, che ha prodotto una bella accelerazione per avere la meglio di Nate The Great (Nathaniel) che non ha avuto nemmeno percorso fortunatissimo. La curiosità è rappresentata dal fatto che la mamma del vincitore è Ceiling Kitten (Red Clubs), che nel 2012 vinse le Queen Mary G2.  Nelle Windsor Castle la buona forma di Archie Watson, alla prima vittoria al Royal, è stata certificata dopo il secondo nelle Chesham anche dal primo nelle Windsor sui 1000 metri con Soldier's Calls (Showcasing) a 12/1, che ha replicato una bella vittoria di Haydock. Showcasing è uno stallone molto, molto promettente. IL VIDEO ED I RISULTATI QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui