STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 8 agosto 2019

Arabia Saudita: La Saudi Cup sarà la corsa più ricca al mondo! $20 milioni di dotazione. Ecco dove e quando

Il reparto "horseracing" dell'Arabia Saudita ha annunciato ed ufficializzato negli ultimi giorni quello che avevamo anticipato qualche mese fa.
La Saudi Cup, in programma il 29 Febbraio prossimo al King Abdulaziz Racetrack in Riyadh, sarà la corsa più ricca al mondo con la dotazione stabilita di $20 milioni di cui $10 al primo. 
La corsa si disputerà sul miglio ed un ottavo sulla sabbia, il campo partenti sarà al massimo di 14 cavalli e la data è stata stabilita appositamente per essere un passaggio tra la Pegasus World Cup di Gulfstream Park di fine Gennaio e la Dubai World Cup G1 di Meydan di fine Marzo. I primi 3 della Pegasus, sono automaticamente invitati. 
Il Jockey Club della Saudi Arabia pagherà scuderie, viaggi, mantenimento, veterinari, maniscalchi e anche trasporto. Pur di far venire cavalli buoni, oltre a regalare molti soldi e mantenimento vario, la corsa non ha costo di iscrizione e il montepremi è fino al 10° posto.
A spiegare il significato di questa corsa il Principe Bandar bin Khalid Al Faisal: "L'introduzione della Saudi Cup come corsa internazionale è senza dubbio l'evento più significativo nella storia delle corse dei cavalli in Arabia Saudita e dimostra la nostra determinazione a sviluppare questo grande sport nel Regno dell'Arabia Saudita e anche la nostra ambizione di diventare un protagonista nel palcoscenico mondiale delle corse di cavalli. L'intenzione è creare una cultura, uomini anche disposti a trasferire qui ad insegnare, influenzare uomini, donne, media, racing fan ed il pubblico delle corse". 
Il lancio è stato dato alle Fasig-Tipton Sales Pavilion in Saratoga Springs, N.Y., tra gli ospiti d'onore per la presentazione anche Frankie Dettori, Gary Stevens ed alcuni ufficiali dell'International Racing Bureau, di base a Newmarket, che ha agevolato la nascita di questa corsa. L'impianto, nato nel 2003, ha una bella struttura secondo quando riferito da Frankie Dettori: "Molto simile a Belmont, è un tracciato semplice, permette di vincere da davanti e da dietro, è uno dei migliori in cui abbia mai montato come fattura. Il kickback è minore rispetto ad altri tracciati, e certo ci sarà necessità di 2 paia di occhialetti. Ma è uno di quei tracciati in sabbia dove anche i cavalli da erba corrono bene". Altri fantini che hanno referenziato la pista sono stati Edgar Prado, Oisin Murphy, Kerrin McEvoy, ed Olivier Peslier. Jose Ortiz ha montato Leeman nella King Abdulaziz Cup (G1) del 2016, ed ha raccontato la sua esperienza positiva.
Le altre corse più ricche al mondo sono ovviamente la Dubai World Cup a Meydan in Dubai da $12 milioni, la Pegasus World Cup a Gulfstream Park in America che è stata di $16 milioni e la Everest Cup in Australia in erba da $14 milioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui