STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 7 agosto 2019

Mercato: Mirage Dancer venduto agli australiani. Obiettivo Melbourne Cup G1 il 5 Novembre

In questa afosa estate italiana una notizia di "ippicamercato". Oggetto del contendere è il 5 anni Mirage Dancer (Frankel) che a breve cambierà casacca ed emisfero, perchè acquistato dagli australiani che per lui hanno in mente un vestitino su misura e obiettivi come Caulfield Cup e soprattutto con la Melbourne Cup G1 sui 3200 metri, ad inizio Novembre, esattamente il 5 Novembre, a Flemington Park nella corsa che ferma una nazione. 
Ormai ex di Juddmonte, allenato da Sir Michael Stoute in Inghilterra, Mirage Dancer ha vinto 4 delle 16 corse disputate di cui l'ultima a Goodwood, arrivando secondo nelle Glorious Stakes G3 mentre l'ultima vittoria è maturata al rientro a livello di Listed.

Il figlio di Frankel verrà allenato presso il centro di Trent Busuttin e Natalie Young, dopo un lungo viaggio che comincerà il mese prossimo.
Cavallo da miglio e mezzo come minimo, ma in generale da coppe, ha attratto le attenzioni dei bloodstock advisor Mark Pilkington, Seymour Bloodstock e di Mark Casey che lo hanno visto anche recentemente.
A livello di pedigree poco da dire: Allevato 100% Juddmonte, è un figlio di Frankel e di Heat Haze (Green Desert), vincitrice di una cosa come £700,000 in America, e dal pedigree stellare. Si tratta di una sorellastra per 3/4 dei campioni Dansili, Cacique, Champs Elysees, Banks Hill ed Intercontinental. L'incrocio con Frankel arricchisce ancora di più un pedigree di immensa qualità. Difficile trovare di meglio. In corsa ha vinto al massimo a livello di G3, non ha mai assaggiato il sapore dei G1.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui