STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 12 agosto 2019

Francia e Germania: Romanised vola sul Jacques Le Marois. Ad Hoppegarten French King fa 4 consecutive

Aridanghete. Le isole britanniche hanno varcato un'altra volta la manica con il van pieno di trofei. L'ultimo in ordine temporale è stato Romanised (Holy Roman Emperor), allenato da Ken Condon in Irlanda, che ha lanciato un raid di successo a Deauville nel Prix Jacques Le Marois G1 sul miglio, a dir la verità un pò moscio. 
Il vincitore delle Irish 2,000 Guineas è stato agevolato dal ritmo non pedestre dei 2 pacemakers Success Days (Jeremy) e Vocal Music (Vocalised), superandoli di slancio ed infine resistendo agli attacchi di Shaman (Shamardal), lasciato ad una lunghezza ed un quarto, con al terzo Line Of Duty (Galileo). La valutazione della corsa è stata di 118, un punto in meno al 119 di un G2 vinto al Curragh.
Romanised, di proprietà di Robert Ng, ha vinto al debutto a 2 anni e poi è stato secondo di Masar nelle Solario Stakes G3 a fine della stagione. A 3 anni ha vinto l'alloro Classico in Irlanda, poi ha alternato buone prestazioni ad altre meno buone, ma alla fine ha trovato il giusto compenso in Francia. Si tratta di un parente di Designs On Rome (Holy Roman Emperor), con il quale è stato ripetuto l'incrocio, campione ad Hong Kong per 2 anni consecutivi.  IL RISULTATO COMPLETO QUI. Romanised è figlio di Holy Roman Emperor (Danehill), che ha prodotto 14 vincitori di G1.

La Francia si è però rifatta in Germania, esattamente a Hoppegarten, nel 129th Longines Grosser Preis von Berlin (Group 1) (3yo+) (Turf) sul miglio e mezzo vinto da French King (French Fifteen) con Olivier Peslier per conto di H-A Pantall, con un cavallo portacolori di HH Sheikh Abdulla bin Khalifa Al Thani. Battuto un progressivo Communique (Casamento), mente al terzo è giunto Old Persian (Dubawi). La valutazione della corsa è stata di 118, con French King che era alla quarta vittoria consecutiva dopo la campagna di Doha.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui