Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

domenica, agosto 18, 2019

Aste: Positivo 1° giorno per le Arqana August Yearling Sale, top price a €800,000. Ecco il live ed il racconto delle aste a Deauville

La prima sessione delle Arqana August Yearling Sale, la prima asta europea degli yearlings nel dettaglio, ha visto un buon risultato in termini di folla che ha assiepato il recinto ed il tondino di presentazione dei cavalli in catalogo, pur questi non toccando dei vertici folli come spesa, come si poteva pensare, ma ha fatto registrare un trend molto molto positivo.
Il day 1 è scivolato via con 79 cavalli in catalogo, offerti effettivamente 71 di cui venduti 51 (il 72%), con un fatturato di €14,430,000 (+8%), la media a €282,941 (+22%) ed il mediano a €230,000 (+35%). Il prezzo più basso di questa asta è stato di €35,000. Una boutique di lusso. Continuando a leggere vi raccontiamo chi e come ha comprato a Deauville, in attesa del secondo ed il terzo giorno di aste..
La Phoenix Thoroughbreds, di proprietà del businessman emiratino Amer Abdulaziz, è entrato prepotentemente da qualche anno in questo giochino e, per festeggiare il primo G1 francese vinto 2 settimane fa con Advertise (Showcasing) nel Prix Maurice de Gheest, ha pensato bene di piazzare il colpo in alto acquistando il top price della prima sessione e staccando un assegno da €800,000 per un figlio (tanto per cambiare) di Galileo, presentato dall'Haras d'Etreham.
Si trattava del Lot 23, un figlio di Galileo e della inedita in razza Steip Amach (Vocalised), vincitrice in Irlanda di un paio di G3 per Jim Bolger, che l'aveva anche allevata. Si è piazzata terza nel Prix Rothschild G1 e nel Prix Jean Romanet G1, quando acquistata successivamente dall'Haras d’Etreham. Il cavallo in questione è il primo prodotto. Attualmente ha un foal dall'European Champion Almanzor. SCHEDA TOP PRICE QUI.
La Phoenix Thoroughbreds ha comprato altri 2 cavalli nella sessione spendendo €240,000 per una femmina da Mastercraftsman e €220,000 per una femmina da Zoffany dall'Haras des Capucines.
A realizzare il secondo prezzo più alto ci ha pensato Godolphin che ha speso €750,000 per un altro Galileo in catalogo, prodotto della fattrice Cladocera (Oasis Dream). Più sotto daremo risultati completi della sessione, ma intanto è da segnalare che tra i sire giovani, cioè tra quelli che ancora non hanno i figli in pista, c'è stato un forte interessamento per i figli di Shalaa (Invincible Spirit), residente all'Haras du Bouquetot per Al Shaqab, duplice vincitore di G1 a 2 anni. Due suoi figli hanno registrato le cifre di €280,000 e €250,000 spesi da Magnolia Bloodstock e da Charlie Gordon Watson, rispettivamente. 
Non ci sono stati apparenti acquisti italiani, ma Marco Bozzi era molto attivo sul campo ed ha preso un Dark Angel (Acclamation) da €165,000, il Lot 69. Probabilmente qualche colpo arriverà tra oggi e domani.
I RISULTATI COMPLETI DEL PRIMO GIORNO CLICCANDO QUI. IL LIVE DEL SECONDO GIORNO E LA DIRETTA TWITTER QUI SOTTO:

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata