STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 9 agosto 2019

Irlanda: Siskin debella Monarch of Egypt e vince le Phoenix G1! Il Juddmonte imbattuto in 4 uscite

Siskin! Poker per il Juddmonte nelle Keeneland Phoenix Stakes G1 sui 1200 del Curragh, che ha battuto il controfavorito Monarch of Egypt (American Pharoah) il primo G1 dedicato ai puledri di 2 anni nella stagione.
Siskin, imbattuto in 4 uscite, con Colin Keane in sella ha debellato la resistenza dei 3 Coolmoriani che certamente non gli hanno reso semplice la corsa con il solito tatticismo prepotente, e lo ha fatto con grande coraggio e tenacia rispondendo ai serrati del suo dirimpettaio e staccandosi nel finale, con il terzo posto preso da Royal Lytham (Gleneagles) che si è dimostrato cavallo comunque solido, in questa fase. 
Arrivo delle Railway Stakes G2 di qualche settimana fa confermatissimo dunque, con i primi 2 arrivati sempre nello stesso ordine ma con una diversa conformazione tattica della corsa.
Mancava Arizona, uno dei più attesi della vigilia, linee da Coventry Stakes G2, e non dichiarato partente da Aidan O'Brien ed il perchè è forse dovuto al fatto che Monarch poteva realizzare un piccolo capolavoro commerciale per il Coolmore, visto che i figli di American Pharoah tirano moltissimo in patria e si sono dimostrati subito al vertice della qualità anche in Europa. 
Invece ci si è mezzo di mezzo Siskin che ha regalato il primo G1 irlandese da allenatore a Ger Lyons, con un pedigree tutt'altro che attraente almeno nei presupposti di Juddmonte, che lo ha anche allevato. 
Si tratta di un figlio infatti di First Defence (Unbridled's Song) che fino al 2016 funzionava in America a $7,500 e poi venduto nello stesso anno al Haif Stud in Arabia Saudita. La mamma è Bird Flown (Oasis Dream), vincitrice di una corsa sui 1400 metri a Clairefontaine per Andre Fabre nel 2013, della famiglia di Tacitus (Tapit), uno dei migliori 3 anni della sua generazione in America al massimo livello, ma la famiglia femminile è quella di Best in Show (Traffic Judge), madre base e fattrice dell'anno 1982 il cui sangue scorre nelle vene di molti campioni come El Gran Senor, Try My Best, Blu Air Force in Italia, Xaar ma anche di Almond Eye. Sicuramente qualcuno lo dimentichiamo.
Siskin ora è imbattuto in 4 uscite dimostrando di poter affrontare qualsiasi terreno, superando anche l'esame Coolmore (cioè uno contro tutti) e il soffice tendente al pesante. È favorito nell'antepost delle 2000 Ghinee di Newmarket a 10/1. La domanda è: Tiene la distanza? L'ultimo cavallo a vincere le Phoenix e poi le Ghinee è stato George Washington.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui