STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 5 settembre 2019

Aste: Osarus in ribasso (-9%), ma top price da record. Acquisti italiani

Ci sono stati una serie di records positivi da quando sono cominciate le prime aste degli yearlings di questa nuova stagione 2019. 
Ha fatto eccezione quella organizzata da Osarus a La Teste de Buch, nel sud della Francia, che ha fatto registrare un trend positivo si dal punto di vista del top price mai visto così in alto, ma in leggero calo riguardante il fatturato in generale e quello della seconda sessione.
In generale erano 280 cavalli in catalogo, gli stessi dello scorso anno, con 257 offerti e 200 venduti (12 in meno dello scorso anno), con la clearance del 78%, con un fatturato di €4,091,000 (-9%) con la media a €21,056 (-8.2%) ed il mediano da €17,000 uguale identico allo scorso anno. 
Prezzo più alto per una femmina da Myboycharlie (Danetime), il Lot 270, acquistata per €170,000 da Mandore International Agency di Nicolas de Watrigant. La femmina, sorellastra di Soffia (Kyllachy), pluripiazzata di Gruppo e vincitrice di Stakes, andrà in training in Irlanda ancora da Eddie Lynam, che ha trovato molto feeling con questa famiglia. SCHEDA CLICCANDO QUI.
Molto bene ancora Shalaa (Invincible Spirit), stallone i cui figli hanno cominciato a passare in questo 2019 nei rings di tutta europa, che ha fatto il secondo prezzo più alto dell'asta con €100,000 spesi per un suo figlio preso sempre dalla Mandore. 
A proposito di acquirenti, la MAB Agency ha comprato 14 cavalli da €455,000 generali, poi la Mandore International Agency con 3 acquisti da complessivi €285,000. La ITS Bloodstock ben 7 da €241,000, Jean-Claude Rouget 4 spendendo €184,000 poi Con Marnane 10 da €157,000. 
Italiani anche in questo caso attivi, in particolare Marco Bozzi che ha speso generalmente €61,000 su 2 cavalli. Rispettivamente €38,000 per un figlio di Helmet (Exceed And Excel), mentre €23,000 per un figlio di Dream Ahead (Diktat). Fabio Carnevali, sotto le insegne della Fabio Bloodstock, ha comprato una femmina da Goken (Kendargent) da €20,000. Federico Barberini ne ha comprati 6, Simone Brogi ne ha comprati 3, Marco Botti ne ha comprato 1, Andrea Marcialis ne ha comprati 3.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui