Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

sabato, settembre 28, 2019

Maia: Arriva l'80° edizione del Gran Premio Merano! Le Costaud cerca il bis. Ecco i partenti, la presentazione, l'albo d'oro ed il tracciato. 5000 metri di passione pura!

Domenica pomeriggio Merano Maia manda in scena l'edizione LXXX (80) del Gran Premio MERANO Alto Adige G1. Si tratta di un appuntamento clou, con il prestigioso muro dei '5000' metri in steeple è da sempre considerata una meta fondamentale nel calendario delle corse italiane.
Il convegno, o il Festival, si aprirà nella giornata di sabato con 6 corse in programma previste tra le 14 e le 17. Domenica invece, il tutto visibile in diretta sul canale 220 di Sky e su tutti gli streaming dei maggiori bookmakers italiani, si comincia a correre alle 13,10 e si conclude con la settima e ultima corsa che proporrà proprio la corsa delle corse per chi è appassionato di corse ad ostacoli in Italia. Lo scorso anno sul campo erano presenti 15,000 persone, prevista la stessa cornice di pubblico record. Il biglietto di ingresso in ippodromo costa 25 euro. Si, avete letto bene..
Continuando a leggere troverete il campo dei partenti, i favoriti, lo schema del tracciato raccontato, l'albo d'oro, la presentazione con interviste dell'edizione 2019, ed i video dell'edizione dello scorso anno.
Quest'anno sono in 14 al via, si corre alle 17,10, ed il favorito è ancora il francese Le Costaud (Forestier), dominatore dell’ultima edizione, rientrato in maniera eccellente e ancora base della corsa. 
Ci sono stati annunci bellicosi da parte del team di Viking de Balme (Cachet Noire), laureato del Grande Steeple di Clairefontaine. In corsa anche L’Estran (Linda's Lad), vincitore del Creme Anglaise-Listed, che ha qualità e deve dimostrarlo per i gialloneri della Aichner in corsa, su Al Bustan (Medecis) che ha mirato l’obiettivo dopo averlo centrato nel 2017, ma non sembra più quello di 2 anni fa. Tra gli italiani Notti Magiche, compagno di L’Estran, è imbattuto nei grandi steeple italiani di stagione. Attesa anche una buonissima prova di Dusigrosz (Full Of Gold) in possibile crescita. Gli altri non sembrano avere un ruolo marcato, ma uno steeple del genere evidenzia sempre il cuore e la fame dei partecipanti di essere protagonisti di un evento senza precedenti.
Un altro trainer di grido, proveniente dalle piste d'oltralpe, il giovane David Cottin, gioca la carta del dieci anni Amour de Puy Noir (Ballingarry). Tra i fantini italiani l'ormai veterano Alessio Pollioni in sella a Mezajy (Makfi), con chancetta da costruire, e il primo Merano per Gabriele Agus, figlio del grandissimo Palmerio "Pagnottella", che sarà in sella a Return Flight (Kayf Tara), con ruolo di sorpresa. Il meeting inizia sabato con la Gran Corsa Siepi e la maratona in cross del Gran Premio delle Nazioni.
Il percorso del Gran Premio Merano è considerato uno dei più selettivi in Europa a livello tecnico, mentre un’altra caratteristica è quella della spettacolarità del tracciato. La maggior parte della corsa è infatti visibile ad occhio nudo senza dover utilizzare il binocolo come in altri impianti e circuiti.
Gli ostacoli principali sono la fence (10), la riviera (11) e l’oxer (14) che sono vicini alle tribune. Altro passaggio importante è il doppio travone che i cavalli devono superare per tre volte come terzo, dodicesimo e ventesimo ostacolo del percorso. 
Molto spesso la corsa si decide nella fase finale, all’imbocco della curva finale, quando i cavalli saltano il siepone verticale, numero 22 del tracciato, che hanno già affrontato come settimo salto. Dettagli, sfumature. Nelle corse ad ostacoli qualsiasi dettaglio, da saltare o no, può essere decisivo dopo una corsa da 5000 metri. IL CAMPO PARTENTI DEL LXXX PREMIO MERANO CLICCANDO SU QUESTO LINK.
L'ALBO D'ORO DELLA CORSA CLICCANDO QUI. PER ACQUISTARE UN BIGLIETTO DI INGRESSO CLICCARE SU QUESTO LINK.





Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata