Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

lunedì, settembre 30, 2019

Salti: Clamoroso a Merano, Le Costaud sbaglia percorso! Vittoria andata a L'Estran per la Aichner..

In Italia c'è stata anche la riunione di Merano ad imperversare sui nostri canali. Un weekend tutt'altro che scontato, nel quale è successo un pò di tutto a partire dal sabato con la doppia gabbia sbagliata da quasi tutti i concorrenti, fino ad arrivare alla domenica ed il premio clou condizionato da un risultato a sorpresa, in una giornata ricca di ospiti e di pubblico con 12,000 presenti sulle gremite tribune dell'ippodromo Maia.
Compreso dunque il Gran Premio Merano Alto Adige G1 sui 5000 metri da €250,000 di dotazione, risoltosi con un clamoroso risultato frutto di un errore grossolano da parte del favorito Le Costaud (Forestier) sul quale Bertrand Lestrade, per un Guillaume Macaire al training ovviamente deluso, ha incredibilmente sbagliato percorso quando era avanti di almeno 30 metri sul primo dei rivali girando verso un percorso che non era quello programmato. Eppure lo scorso anno aveva vinto proprio lui!
Sta di fatto che, tolto dalla scena il grande favorito, ecco arrivare da lontano la giubba gialla e nera della Aichner, incazzata come una ape, con il french bred L’Estran (Linda’s Lad), cavallo progressivo, riuscito a tenere una lunghezza sugli altri 2 francesi Amour Du Puy Noir (Ballingarry) e Viking De Baume (Cachet Noir). Il primo degli italiani è stato Notti Magiche (Montejeu), mentre tra i fantini Menthol (Spirit One) con Raffaele Romano, giunto 8°.
In sella al vincitore c'era "Big" Joe Bartos alla prima vittoria nel Gran Premio Merano, così come per Josef Vana jr da trainer, che però il Merano lo ha vinto 2 volte da jockey. Prima della corsa ha detto: "È il mio primo Merano che non passo in sauna!". 
Josef Aichner, immobiliarista altoatesino, ha parlato di sogno che diventa realtà per chi è del posto. L’Estran fu reclamato 2 anni fa per €24,000 dopo una vittoria ad Auteuil. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Nel Gran Criterium d'Autunno G1 vittoria convincente per il Ceco Night Moon (Moonjaz), allevato e di proprietà di Jiri Charvat, che con in sella Jan Faltejsek ha vinto ancora alla seconda uscita italiana dimostrandosi un cavallo potenzialmente importante. Dopo aver seguito la scia del favorito Sky Constellation (Blu Constellation), lo ha superato nelle battute finali, togliendo l'imbattibilità sui salti al cavallo italiano. 



Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata