Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

domenica, dicembre 08, 2019

Arqana December Breeding Sale, top da €1,3M. Vendute Nikisophia, Aisa Dream e Lagrandecatherine, ricomprata Charline Royale

Nella foto Frankel Light, top price della sessione 1 ad Arqana
Le Arqana December Breeding Sale sono sempre il segnale che la stagione delle vendite in Francia è arrivata e di conseguenza si da il benvenuto al periodo natalizio per acquirenti e venditori.
Quest'anno un vasto contingente di acquirenti da qualsiasi parte del mondo hanno segnato un trend molto interessante, dopo le visite a Goffs e Tattersalls nelle loro aste equivalenti. 
A fare il top price della sessione è stato Charlie Gordon Watson che ha speso €1.3 milioni per il Lot 153, la Listed winner Frankel Light (Frankel) gravida dello stallone Dark Angel (Acclamation), i cui figli sono richiestissimi. La 4 anni, consegnata Haras du Mezeray, era andata a suo tempo invenduta per 360,000gns alle Tattersalls October Yearling Sale Book 1. L'acquisto è stato finalizzato per conto del Watership Down della famiglia Lloyd Webber, che ha acquistato la femmina per dare il giusto contributo allo stallone di casa Too Darn Hot (Dubawi), ritirato al Darley, che incontrerà nel 2020.
Nella prima sessione in catalogo 229 cavalli, di cui offerti effettivamente 198 e venduti 163 (l'82%, dato in crescita). Il fatturato è stato praticamente uguale a quello dello scorso anno con €22,997,000 (+0.5%), con la media a €141,086 (-6%) ed il mediano a €75,000 (+3%). 
Ad illuminare la scena, con una vendita sopra il milione, ci ha pensato anche la fattrice Unaided (Dansili), madre di Uni (More Than Ready) vincitrice di Breeders' Cup Mile G1 recentemente, presentata gravida di No Nay Never appunto, acquistata da Michel Zerolo della Oceanic Bloodstock, in connection con la White Birch di Peter Brandt, per la quale sono stati spesi €1,25 milioni. Si tratta di una fattrice che viene dalla immediata famiglia di Invincible Spirit e Kodiac, ed altri. 
Chiaramente erano molto attesi nel ring le fattrici italiane. La 3 anni Nikisophia (No Nay Never), vincitrice di Aloisi G3 e molto appetibile sul mercato per pedigree, ha realizzato €230,000, una cifra che forse è più bassa rispetto alle aspettative iniziali. Ad acquistarla la Sunderland Holding della famiglia Tsui, che probabilmente la destinerà a Sea The Stars (Cape Cross). Il papà No Nay Never (Scat Daddy), quando Nikisophia fu acquistata, aveva un tasso di monta di €25,000. Nel 2020 sarà disponibile a €150,000. Dinamiche commerciali fondamentali. 
La famiglia Tsui ha comprato anche la 3 volte piazzata di Listed Aisa Dream (Society Rock) spendendo una cifra relativamente corretta commercialmente di €35,000. La 2 anni che a breve entrerà nei 3 anni però rimarrà in training presso Frederic Rossi. Altra vendita italiana è stata quella di Lagrandecatherine (Pedro The Great), quarta nel Marcel Boussac G1, venduta per €80,000 ad Alain Decrion. Destinazione razza per una cavalla promettente, frenata dagli infortuni.
Ricomprata invece la velocissima Charline Royale (Zebedee), che non ha superato la soglia delle €35,000. Da sottolineare che ha un fratello che si chiama Big Time Baby (Dandy Man), ora ad Hong Kong, vincitore di oltre £600,000. Charline è stata acquistata da Gianluca Di Castelnuovo per £9,000. 
Passavano anche i foals: una figlia di Pivotal (Polar Falcon), sono gli ultimi puledri di uno stallone in pensione, e Regina Mundi (Montjeu), sorellastra di Rocques (Lawman), presentata dal San Paolo Agri Stud, è stata ricomprata per €200,000. Forse passerà da yearling, forse rimarrà in orbita famiglia Di Paolo. 
I RISULTATI COMPLETI DEL PRIMO GIORNO CLICCANDO QUI.

Il live del secondo giorno cliccando sul play qui sotto:


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata