Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

domenica, dicembre 29, 2019

Giappone: Mirco Demuro, 20 anni di successi. Chiuso un 2019 altalenante con il volo su Omega Perfume in G1...Ecco l'intervista esclusiva!

Da quando ha cominciato a montare nella terra del Sol Levante, dal Dicembre 1999, sono passati esattamente 20 anni. Mirco Demuro ha passato periodi positivi (tantissimi) e periodi negativi (pochi).
In questi ultimi casi ha saputo sempre rifarsi alla grandissima con lampi di genaio, e difatti con un colpo di coda degno di qualsiasi essere umano dotato del tocco divino, ha sconfessato un periodo negativo portando alla vittoria ancora una volta Omega Perfume (Swept Overboard), proprio come lo scorso anno, nell'ultimo G1 dell'anno in Giappone, il Tokyo Daishōten G1 (東京大賞典) sui 2000 metri di Ōi Racecourse nello Shinagawa, Tokyo. E lo ha fatto a suo modo, con tanto di aeroplano finale!
Una vittoria che di fatto cancella la sua peggiore stagione della carriera, con un ottavo posto della classifica fantini JRA, con 91 vittorie (dato in aggiornamento) ma in generale risulta assente da tempo nelle corse che contano nel Sol Levante.
Anche nell'Arima Kinen, una corsa che lui ha vinto con Victoire Pisa nel 2010, non era presente ma era impegnato in un altro ippodromo. Quando monta in qualche corsa Graded ha chance di risulta.
Cosa era successo al Demurosan che conoscevamo? Qual è il motivo della sua assenza? Cosa ne è di quel fantino che ha illuminato le platee regalando al Giappone la prima Dubai World Cup della sua storia, e che ha fatto il famoso inchino all'imperatore facendo vibrare l'anima di centinaia di migliaia di fans? E le Japan Cup, i Tenno Sho, le magie a bordo di cavalli difficili da far vincere.
Mirco lo ha raccontato in esclusiva a Mondoturf in un vocale What'sapp proprio nel momento in cui ci apprestavamo a celebrare i 20 anni giapponesi di Mirco.
Tutto da riscrivere, perchè nel frattempo è arrivato il sigillo in G1 nella mattinata di domenica: "Non ho avuto nessun problema quest'anno, se non un periodo di forma un pò opaco. Purtroppo qui la competizione è alta, ci sono alti e bassi. Quest'anno è andata un pò così, ho vinto comunque 3 G1 e gli ultimi 2 mesi non sono stati il massimo della vita. Per il nuovo anno penso di spostarmi a Tokyo, dove posso provare a montare di più. Andrò al Miho Training Center al posto di Ritto. Per il resto tutto a posto, un abbraccio a tutti i tifosi italiani".
Avremmo voluto pubblicare qualche stralcio dell'intervista, ma tradurre con cura gli ideogrammi giapponesi è opera pressochè impossibile. IL LINK AI 20 anni di MIRCO IN GIAPPONE CLICCANDO QUI.
Per il jockey italiano, prima di questa vittoria, era un periodo non positivo, un pò trascurato dal mondo delle corse in Giappone. The Magic vuole assolutamente rifarsi nel 2020. Ultimamente ha perso il suo agente, molti ne hanno parlato a livello di stampa locale e sembra voglia anche diventare allenatore in Giappone. La traduzione è sempre abbastanza complicata.
Intanto sabato a Nakayama ha piazzato una bordata terrificante a 23/1 prima della vittoria nel Tokyo Daishoten.
Da parte degli appassionati c'è stata molta vicinanza in merito..
Nato l'11 Gennaio 1979 a Marino, 40 anni, Mirco in corsa ha vinto una cosa come 96 Graded e 67 corse di Gruppo. In totale 163 corse di gruppo in carriera di cui 15 in G1, nella concezione europea, e 35 in Graded 1 nella concezione americana e giapponese. In totale 50 corse di G1 vinte in carriera. Le sue perle? Tante. Ne abbiamo selezionata una che trovate più sotto. La Dubai World Cup G1 in sella a Victoire Pisa (Neo Universe) il 26 Marzo 2011. Un capolavoro tattico, come del resto tanti altri raggiunti in carriera. Senza dimenticare l'inchino all'imperatore Ahikito, che ha fatto il giro del mondo. Complimenti teschio.


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata