Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

martedì, dicembre 31, 2019

Calcio e ippica. Arturo Vidal dal Cile: "Dai miei cavalli ho imparato... che la forza è completata da nobiltà e lealtà"

Calcio e cavalli, parte seconda. Arturo Vidal è stato sempre appassionatissimo di corse. Già ne parlammo su questo sito nel Febbraio 2015 (CLICCANDO SU QUESTO LINK), ma recentemente il campione Cileno ha postato su Instagram alcune istantanee che certificano quella passione verso gli equidi.
Per Vidal è un momento delicato della carriera, in attesa di una chiamata dall'Inter dopo aver "rotto" con i vertici del Barcellona, sua attuale squadra, a causa di compensi non corrisposti che gli spetterebbero. Una forzatura voluta, apparentemente, per cercare di raggiungere l'Inter che lo sta cercando con una certa insistenza per infoltire una squadra che sta cercando di potenziarsi per raggiungere il sogno scudetto. Arturo Vidal per anni è stato scudiero di Conte e Marotta alla Juventus, e le sue doti di guerriero farebbero comodo anche a Milano. Detto questo, pubblichiamo per intero un articolo postato dalla Gazzetta dello Sport che parla della sua passione con un riferimento chiarissimo in un post su Instagram che recita così: "Dai miei cavalli ho imparato... che la forza è completata da nobiltà e lealtà".
Mentre in Europa impazzano le voci sul suo futuro, Arturo Vidal in Cile si rilassa nel suo allevamento in compagnia degli amati cavalli. Per continuare il braccio di ferro con il Barcellona e pensare all'Inter, che vorrebbe regalarlo al suo grande estimatore Antonio Conte, ci sarà tempo.
Vidal è volato in Cile per le festività natalizie e nei giorni scorsi è atterrato in elicottero allo stadio Monumental di Santiago, dove ha poi assistito alla finale della Tercera B tra il suo vecchio club Rodelindo Roman e La Pintada Unida. Arturo ha poi festeggiato la promozione con un post su Instagram. E sempre sui social lo si vede a torso nudo mentre dà da mangiare ai suoi cavalli, una foto accompagnata da una dichiarazione d'amore per i suoi amatissimi puledri.
LA PASSIONE— La fissa per i cavalli Vidal ce l'ha da quando era bambino e a 6 anni, per portare a casa qualche soldo, andava a pulire le stalle e a strigliare puledri all'ippodromo di Santiago. Arturo passava intere giornate in compagnia dei suoi amici a quattro zampe, tanto è vero che per convincerlo a entrare nel Colo Colo il preparatore Enrique Carreño fu costretto a licenziarlo. Quando ha iniziato a guadagnare abbastanza per regalare a se stesso e alla sua famiglia una vita agiata, Arturo ha investito parte dei suoi guadagni nei cavalli. Ha iniziato comprando una quota di Rey Ivan, un cavallo da corsa di discreta fama, e poi anno dopo anno ha ingrandito il proprio allevamento, che attualmente conta più di cento cavalli. Tra l'altro, nel 2014 è diventato il primo ex impiegato dell’ippodromo a vincere l’Ensayo, la più importante corsa di tutto il Cile, come proprietario. Quando giocava in Germania comprò nel suo paese un giovane esemplare, Global Cat, e lo ribattezzò Profetico Vidal: diventò un campione e nel 2015 fu venduto per la bellezza di 2 milioni di dollari alla scuderia di Chad Brown a New York.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata