Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

domenica, dicembre 29, 2019

America: Mike Smith nella leggenda! Raggiunto il milestone dei 217 G1 vinti. Ecco la sua storia..

È tempo di aggiornare il libro dei record. Mike Smith, il leggendario jockey americano già titolare del maggior numero di vittorie nella storia della Breeders' Cup, ha ottenuto un prestigioso risultato nelle Malibu Stakes G1 di Santa Anita, nell'apertura della stagione della California, dove ha definitivamente superato un'altra leggenda come Jerry Bailey diventando il jockey più vincente a livello di G1 con ben 217 successi.  
La vittoria è arrivata in sella a Omaha Beach (War Front) per conto di Richard Mandella, che concorrerà a fine Gennaio per la Pegasus World Cup a Gulfstream Park. 
Nato il 10 Agosto 1965 a Dexter, New Mexico, U.S.A, Mike Smith è soprannominato "big money" per via dell'altro suo record che detiene in Nordamerica, quello del fantino che vince più soldi in carriera. Il dato parla di $327,610,507 in somme vinte, dato in aggiornamento, frutto di 33,498 corse disputate e 5,552 vittorie. Una macchina da guerra che non ha intenzione di fermarsi, ma anche di rilanciarsi. Nel 2018 ha vinto anche la Triple Crown in sella a Justify, diventando il jockey più anziano ad ottenere questo risultato. 
Fantino formidabile, capace di vincere qualsiasi cosa in patria, si è distinto anche in Europa nel 1991, vincendo le Irish 2,000 Guineas G1 su Fourstars Allstar.
Inserito nel National Museum of Racing and Hall of Fame nel 2003, i suoi cavalli più significativi sono stati i seguenti: Awesome Again, Arrogate, Azeri, Bodemeister, Cherokee Run, Coronado's Quest, Drosselmeyer, Giacomo, Game On Dude, Holy Bull, Justify, Lure, Madeo, Mizdirection, Palace Malice, Prairie Bayou, Royal Delta, Shared Belief, Skip Away, Sky Beauty, Songbird, Stardom Bound, Thunder Gulch, Tiago, Unbridled's Song, Vindication, West Coast, Zenyatta. A questi va certamente aggiunto Omaha Beach, che gli ha regalato l'assoluto di vittorie in G1.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata