STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 20 luglio 2015

USA: California Chrome rimarrà in training anche nel 2016. Per American Pharaoh breeze in vista dell'Haskell Invitational

In razza dal 2016. Anzi no. La vicenda di California Chrome (Lucky Pulpit) non conosce soste. Il 17 Luglio scorso è stato raggiunto un accordo mediante il quale la Taylor Made Farm ha acquisito il 30% degli interessi stallonieri del sauro duplice vincitore Classico, per quando entrerà in razza. Dapprima sembrava dovesse accadere proprio a fine anno, perchè l'infortunio prima patito in Inghilterra e poi quello di ritorno negli Stati Uniti aveva indotto i suoi uomini a pensarne un ritiro dalle competizioni a partire dal 2016, ma proprio nelle ultime ore Art Sherman ha dichiarato a Blood-Horse che il maschio osserverà uno stop di 75-80 giorni utili a guarire da guaio al pastorale, e poi riprenderà l'allenamento per correre anche nel 2016 ed entrare definitivamente in razza dal 2017. California Chrome, dopo l'esaltante stagione 2014, è finito secondo nella Dubai World Cup G1 di fine Marzo e non ha più corso da quel giorno, ma è stato comunque sottoposto ad una serie di sessioni di allenamento molto intense senza mai fermarsi dalla campagna dei 3 anni. Ora, un pò di riposo, non può che fargli bene.
Sempre rimanendo in America, c'è da rendere noto come il leggendario American Pharoah abbia lavorato a Del Mar in preparazione dell'Haskell Invitational G1 del 2 Agosto a Monmouth Park. Solo un violento temporale ne ha ritardato l'ingresso in pista a Del Mar dove il cavallo di Ahmed Zayat ha lavorato facendo un 1200 metri in 1m 11 e 2/5s sull'ovale in sabbia, con a bordo Martin Garcia che aveva sul casco una camera GoPro. Comunque il lavoro è stato completato con frazioni di :35 3/5, :47 1/5, e :59 3/5 con il miglio percorso in 1:38 1/5. IL VIDEO DEL LAVORO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui