STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 31 luglio 2015

Glorius Goodwood, day 3: Big Orange la spunta nella Cup, obiettivo Melbourne. Nelle Richmond dispersione per #Shalaa

La legge di Murphy dell'allevamento colpisce ancora. Liberati di uno stallone, ed il suo valore aumenterà. Vedi Dubai Destination qualche giorno fa come padre di fattrici. Stessa cosa per una fattrice: Quando la vendi, i suoi figli o quella famiglia acquisisce valore. Quante volte ci hanno raccontato storie simili! Nel day 3 di Goodwood è successo a Duke Of Marmalade (Danehill); 5 volte vincitore di G1 per il Coolmore ed entrato in razza in pompa magna, è stato ben presto trombato e spedito in Sudafrica al Drakenstein Stud perchè i suoi figli andavano lentissimi. Da quando è arrivato li, matematico, hanno cominciato ad emergere piano piano i valori di un cavallo progressivo, a questo punto divenuto anche stallone progressivo. Prima le femmine, ora anche i maschi. Vabè, tutto sto casino per dirvi che sul doppio miglio Goodwood Cup G2 è andata al coraggioso Big Orange (Duke Of Marmalade) in un pulsante finish a 3, con il progressivo (eh si) 4 anni di Michael Bell con a bordo Jamie Spencer, bravo a liberarsi della morsa di Quest For More (Teofilo) e Trip To Paris (Champs Elysees). Il futuro del 4 anni dice Australia e dunque Melbourne. Magari passando anche per il Grand Prix de Deauville o la Lonsdale Cup di York. Secondo noi ha fatto un numero a Goodwood, con quella pista. Spendere tanto per 3000 metri e poi fare ancora 200 metri in apnea lottando, non è da tutti. IL VIDEO DELLA GOODWOOD CUP QUI.
Tra i puledri invece nessuna sorpresa, con la migliore della generazione di John Gosden Shalaa (Invincible Spirit) che ha dato seguito alla vittoria nelle July Stakes G2 di Newmarket replicando anche nelle Richmond Stakes G2 per la Al Shaqab Racing con, ovviamente, in sella Frankie Dettori. Battuto Tasleet (Showcasing) che ha tenuto botta su Steady Pace (Dark Angel). Gosden ha usato parole rumorose per descrivere Shalaa paragonandolo a Oasis Dream (Green Desert). Obiettivi ora possono essere quelli del Prix Morny, se il terreno sarà bello croccante, o le Middle Park G1. Ma non oltre i 1400 metri, sia chiaro. Secondo noi il prossimo anno sarà un sopraffino sprinter! Pagato 170,000gns è prodotto della fattrice Ghurra (War Chant), la quale ha prodotto degli stayer ed un buon ostacolista. La famiglia è quella del veloce sprinter, e sire, Dragon Pulse (Kyllachy). IL VIDEO DELLE RICHMOND STAKES QUI. Il tempo finale è stato di 1m 10.82s (slow by 1.02s).
In cima parlavamo di Duke Of Marmalade e di un doppio in giornata. In effetti nelle Lillie Langtry Stakes G3 a vincere è stata Simple Verse per Ralph Beckett ed  i colori della Qatar Racing. In sella c'era Harry Bentley e non Andrea Atzeni impegnato sull'altra di scuderia Lady Dragon, che ha fatto np. Simple Verse era l'unica tre anni del lotto, è stata ben montata all'attesa e ne è uscito un buon risultato finale con la vittoria alla talentuosa cavalla con al secondo Hidden Gold (Shamardal) su Jordan Princess (Cape Cross), alle piazze. Simple Verse non ha corso a due anni, è entrata nel marcatore a Lingfield sul miglio e mezzo, fa tantissima distanza ed ora pensa in grande. St Leger? Possibile. Ne sapremo di più. IL VIDEO DELLE LILLIE LANGTRY STAKES QUI.
Cosa è successo poi? Andrea Atzeni ha vinto una bellissima corsa in lotta con Notary (Lawman) per Roger Varian, risolvendo con il minimo dei distacchi. Dopo tanti piazzamenti a Goodwood cominciano ad arrivare le affermazioni. Per il resto da sottolineare la prima vittoria nel meeting per Richard Hughes a bordo di Gereon (Cape Cross) per Richard Hannon, che fra 2 giorni esatti chiuderà ufficialmente la sua carriera di fantino per intraprendere quella di allenatore diventando rivale del cognatino. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui