STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 5 luglio 2015

San Siro: Exclusive Potion fa 3 su 3 nel De Montel, Dry Your Eyes 2 su 2 nel Mantovani. Zapel emerge tra gli sprinter

In Italia l'ultimo giorno di un certo spessore tecnico di una estate che si preannuncia lunghissima. A San Siro si sono corsi De Montel, Mantovani e Criterium Ambrosiano. Nella prova Listed per i maschi sui 1500, la prima prova di selezione della stagione sulla distanza, a vincere è stato Explosive Potion (Elusive City) il quale ha respinto ogni attacco che gli è stato portato dai rivali. Il cavallo allenato da Stefano Botti, alla terza vittoria consecutiva da imbattuto, nelle prime due prove in carriera si era dovuto costruire la corsa in avanti, in questa occasione si è invece giovato di una schiena che lo ha portato fino ai 600 dal palo in una posizione da sparo dalla quale ha prodotto una buona progressione che l'ha portato a vincere con Umberto Rispoli in sella, battendo il talentuoso Voice Of Love (Poet's Voice), autore di buon recupero quasi in slalom dalle retrovie, con al terzo Irishman Mark (Vocalised) per Agostino Affè. 
Doppietta dunque ancora una volta per due targati Cenaia, con il primo arrivato per i colori di Simone Crecco, figlio di Massimo e patron Aleali. IL VIDEO DEL DE MONTEL QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI. Il tempo finale è stato di 1m 33,9s. 
Nulla da fare per il favorito Biz Heart (Roderic O'Connor), impressionante vincitore al debutto, molto ardente nella prima parte di gara e rimasto sul passo al momento di dare il decisivo affondo ai primi due che nel frattempo se ne stavano andando per proprio conto. Il vincitore, che quando passa non molla mai ed è un cavallo roccioso e coriaceo, è stato allevato dall'Haras Du Mezeray ed è prodotto della fattrice Magie Noire (Marju), pagato €65,000 da Marco Bozzi per conto appunto della famiglia Crecco che questa corsa l'ha già vinta con Lucky Chappy (High Chaparral), e che ha fatto debuttare questa giubba con Roccia D'Oro il giorno del Derby, ma con una percentuale di vittoria comunque altissima. Per Explosive saranno ancora più alla portata distanze maggiori, si candida comunque ad un ruolo interessante nel Gran Criterium G2 a Milano oppure meglio ancora al Premio Guido Berardelli G3 di Novembre a Capannelle.
Tra le femmine del Mantovani Lr, tempo minore lo ha realizzato la cavalla della Effevi Dry Your Eyes (Ramonti), allevata dalla Razza del Velino, la quale dopo un debutto vittorioso ha dato pronta replica nella Listed andando a riprendere con ampie folate la miglioratissima Pair Ou Impair (Rock Of Gibraltar), sempre allenata da Stefano Botti miglioratissima dopo il debutto ed una vittoria in maiden, per un'altra doppietta made in Cenaia. Terza, di rincorsa dopo aver atteso gli eventi, una discreta Elusive Janice (Elusive Pimpernel). Tempo finale di 1m 33,6s. IL VIDEO DEL MANTOVANI QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Anche qui non sono mancate le delusioni, con La Vacanza (Aussie Rules), vincitrice di Vittorio Crespi, che ha esaurito lo spunto ai 200 finali dimostrandosi comunque abile soprattutto su distanze minori, mentre la tedesca Blaue Mauritius (Soldier Hollow), presentatasi come attesissima dopo un debutto vittorioso a Baden Baden sui 1000 metri, è stata molto nervosa nelle fasi pregara, sfondando la gabbia al limite della regolarità (anzi, forse per niente) in partenza, spegnendosi gradualmente metro dopo metro. 
La vincitrice è prodotto della fattrice Tirsa (Benny The Dip), già madre di Pattaya (Philomateia), allevata dai Botti e venduta all'amichevole al loro acquirente privilegiato: Felice Villa. Obiettivo ora il Dormello G3 in autunno. Per ora, rompete le righe in attesa delle vacanze estive.
In apertura di convegno si è consumata una bella edizione del Criterium Ambrosiano nel quale ha vinto ancora, rimanendo imbattuto in 2 uscite, Zapel (Kyllachy) che dopo una partenza non molto felice, si è organizzato aggiustando l'azione, sistemandosi, e vincendo con del buono in mano facendo un vero e proprio numero nei confronti di Michele Strogoff (Aqlaam) battuto di 2 lunghezze e mezza. 
Zapel è di proprietà della VSK, nom de course dell'Azienda Agricola di Zenzalino della famiglia Viani, e si tratta di un figlio di Kyllachy (Pivotal) e prodotto della fattrice Viadeigiardini (Dubai Destination). Il tempo finale è stato di 1m 11,1s, ma con un prospetto che ha dimostrato di gradire maggiori distanze. IL VIDEO DEL CRITERIUM AMBROSIANO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui