STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 8 settembre 2018

Haydock: Ottimo secondo posto per Circus Couture nell'Unibet Mile G3. Vince Here Comes When

Italians all'opera, con una discreta soddisfazione per Circus Couture (Intikhab) che nell'Unibet Mile (Registered As The Superior Mile Stakes) G3 di Haydock sul miglio, ha ottenuto un ottimo secondo posto alle spalle di Here Comes When (Danehill Dancer), e tenendo alle sue spalle i favoriti Emmaus (Invincible Spirit) e Regal Reality (Intello).
Il 6 anni, ex Effevi che lo ha anche allevato, era stato venduto la scorsa primavera dopo una vittoria romana ed è approdato nelle scuderie di Jane Chapple-Hyam & Bryan Hirst. Per i nuovi colori non ha mai vinto, ma con il piazzamento in G3 ha dimostrato di aver ancora una gran voglia di correre dopo un periodo opaco. L'ultima prestazione americana nell'Arlington Million G1 del resto non era poi così brutto, come avevamo appunto descritto su queste colonne qualche settimana fa.

Buono dunque il suo impatto con il galoppo inglese, dove ha ottenuto anche un terzo a 100/1 nella Royal Hunt Cup, e vedremo dove riuscirà ad arrivare più avanti. Attualmente vale almeno un 107 di OR. Si tratta di un figlio di Intikhab e di Bois Joli (Orpen), della immediata famiglia di Claba di San Jore. In Italia ha vinto 9 corse su 30 disputate tra cui Vittadini, Ambrosiano e Del Giubileo.
La vittoria, come detto, è andata al vecchio Here Comes When, 8 anni, con in sella Oisin Murphy per David Simcock, che non vinceva dall'Agosto del 2017 in una rocambolesca edizione delle Sussex Stakes G1 sempre su terreno pesante, lo stesso trovato ad Haydock.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui