Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

sabato, settembre 15, 2018

Leopardstown: Laurens nega la vittoria ad Alpha Centauri nelle Matron. Roaring Lion vince le Irish Champion!

A Leopardstown è andata in scena la giornata clou dell'impianto irlandese.
Nelle QIPCO Irish Champion Stakes G1 ancora una conferma per il 3 anni Roaring Lion (Kitten's Joy) è andato a riprendere con tutte le sue forze Saxon Warrior (Deep Impact) che ci aveva provato fino in fondo, con un lungo anticipo. Sembrava quasi un duello come quello mitico tra Fantastic Light e Galileo nei primi anni 2000, rimasto alla storia come epico. Qualcuno lo ha anche paragonato a Giant's Causeway.

Tornando a noi. Saxon ci ha provato eccome, giocando in casa. Ma nulla è bastato contro un cavallo serio, forte, deciso, che ha conquistato così il suo terzo G1 consecutivo e portando il conto dei duelli con Saxon con un 3 a 1! Perfetto in sella Oisin Murphy che ha battuto Ryan Moore in un finale intenso.
Per il portacolori della Qatar Racing e John Gosden ora si apre una possibilità grandissima nelle Champion Stakes, bypassando ovviamente l'Arc de Triomphe. Al terzo Deauville (Galileo), che aveva cadenzato una andatura "normale".


Nelle Coolmore Fastnet Rock Matron Stakes G1 per femmine sul miglio, grande sconfitta quasi a sorpresa per Alpha Centauri (Mastercraftsman), appoggiata fino a 2/7, che ha confermato come Leopardstown sia una pista maledetta per lei avendo conseguito qui la più brutta prestazione della carriera nella scorsa stagione. 
Stavolta non è andata come allora ma un secondo posto comunque alle spalle di Laurens (Siyouni), una cavalla vera, tosta, che la sua carriera l'ha fatta eccome con 4 G1 vinti all'attivo. La cavalla di Karle Burke ha veleggiato sempre sui primi ed è andata in lungo anticipo, negando l'affondo alla femmina dei Niarchos che comunque veniva da 4 vittorie di G1 consecutive. Insomma, uno scontro tra titani che ha visto il suo epilogo scritto a chiare lettere nel nome di Laurens. Terza, per la cronaca, Clemmie (Galileo). In sella alla figlia di Siyouni (Pivotal) c'era Danny Tudhope, in sostituzione ad uno sfortunato Pj McDonald che si è presentato in ippodromo su sedia a rotelle... 


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata