Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

martedì, settembre 04, 2018

Aste in Germania: Risultati negativi a Baden-Baden, con un -23%. Top price 2 cavalli da €280,000

Non è tutto oro quello che luccica. Il trend riscontrato nelle ultime settimane in Francia ed Inghilterra, hanno avuto conferma anche in Germania nelle Baden-Baden September Yearlings 2018 dedicate ai puledri in una patria dove, pur con una ippica slegata dalla quantità di denaro immesso dalle scommesse, continua a produrre buonissimi cavalli sulla scena internazionale nel segno di una radicata cultura del settore e la salvaguardia intellettuale di questo mondo.
Alla fine della fiera un pò tutti gli indicatori sono stati negativi. In catalogo c'erano 279 cavalli, di cui offerti effettivamente 247 (5 in meno del 2017) con 156 venduti (solo il 63% rispetto al 71%, dato comunque basso) per un fatturato di €6,028,500 (-23%) ed una media a €38,737 (-11%).

A realizzare il top price sono stati 2 cavalli in...coabitazione, per la stessa cifra di €280,000. Il Lot 200, che si chiama Winwood ed è un figlio di Siyouni (Pivotal) acquistato da Godolphin. L'altro è il Lot 76, un Sea The Stars (Cape Cross) acquistato dalla Blandford Bloodstock. Entrambi varcheranno il canale della Manica per fare tappa a Newmarket, dove verranno allenati.
Per €205,000 Godolphin ha comprato anche il Lot 80, un figlio di Golden Horn (Cape Cross) della famiglia di Novellist. Bruno Grizzetti era presente tra gli italiani ed ha acquistato 3 cavalli, tra cui 2 figli di Maxios (Monsun) ed una figlia di Lope De Vega (Shamardal) spendendo, rispettivamente, €15,000, €4,000 e €8,500.
I dati completi e liste dei risultati cliccando su questo LINK e su questo LINK.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata