STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 30 settembre 2018

Inghilterra: Dominio irlandese su Newmarket. Due G1 ed un G2 ad Aidan e Donnacha O'Brien

Facciamo un tuffo in Inghilterra dove sabato c'è stato il clou di una tre giorni molto intensa. A Newmarket si sono disputate le Middle Park Stakes G1, le Cheveley Park Stakes, curiosamente sponsorizzate da un altro stud come Juddmonte, e poi le Royal Lodge Stakes G2, la corsa vinta da Frankel qualche anno fa. Giornata totalme
nte dominata da Aidan O'Brien, ed i suoi inviati da Ballydoyle. 
Partiamo da quelle tecnicamente, per molti versi, più rilevante e cioè le Middle Park Stakes G1 sui 1200 metri vinte da Ten Sovereigns (No Nay Never), ora imbattuto in 3 uscite, che ha regalato a suo padre e agli uomini Coolmore la prima vittoria in G1 per il sire No Nay Never (Scat Daddy) che prevediamo possa aumentare il proprio tasso di monta nel 2019, dai €25,000 del 2018. In sella figlio Donnacha O’Brien, vincitore di 3 corse in giornata.

Ten ha superato di slancio l'Hamdan Jash (Kodiac) e poi Rumble Inthejungle (Bungle Inthejungle), ripresosi dalla brutta prestazione dell'ultima occasione dove era atteso. Aidan O'Brien ha detto “Ha imparato tantissimo anche oggi, ed è un cavallo che continua a migliorare. Ha velocità da brivido ma in lui non c'è nemmeno un Galileo nella sezione materna, noi siamo abituati a lavorare con quello, sulla stamina per chi mi chiede se può arrivare lontano.. è una cosa nuova, per tutti. Si tratta di un prospetto eccitante, ma non so dove possa arrivare, perchè ogni corsa fa qualcosa di più. Per ora resterà intorno al miglio, poi si vedrà. Possiamo solo sperare!". Ten Sovereigns è prodotto della fattrice Seeking Solace (Exceed And Excel) che ha corso per Sheikh Mohammed prima di essere venduta per 65,000gns alle Tattersalls July Sale nel 2011. La famiglia è molto veloce. RISULTATO COMPLETO QUI.
In apertura ci sono state le Royal Lodge Stakes G2 sul miglio, dove Padre Aidan ne ha piazzati 3 in fila. Mohawk (Galileo), a 10/1, ha battuto Sydney Opera House (Australia) e Cape Of Good Hope (Galileo) mentre il favorito Beatboxer (Scat Daddy), ultimo senza mai essere un fattore. Mohawk è solo uno dei centinaia di prospetti nel mare della qualità di Ballydoyle, riuscito ad emergere. Si tratta di un cavallo stimato, comunque, progressivo che a tre anni farà tutti i test per capire se potrà crescere al massimo livello. 280° vincitore in corse Stakes per un figlio di Galileo. Possibilità americana per lui, ma il vate irlandese ha parlato di una possibile sosta prima della primavera. Del resto era alla seconda vittoria in 5 uscite. La curiosità è che è allevato dalla Wispherview Trading della famiglia O'Brien, prodotto della fattrice Empowering (Encosta De Lago), ed era montato anche da Donnacha come riferito più sopra. Affari di famiglia. RISULTATO COMPLETO QUI.
Nelle Cheveley Park Stakes G1 sui 1200 metri stesso arrivo di qualche settimana fa delle Lowther Stakes con Fairyland (Kodiac) che ha battuto The Mackem Bullet (Society Rock), per una incollatura. La vittoria è un grande successo per Evie Stockwell, in comproprietà con il Coolmore, che è madre di Anne O’Callaghan e moglie di Tony che tramite il Tally Ho Stud hanno allevato le prime 2 arrivate. La vincitrice è figlia di quel mostro di Kodiac che non fa altro che sfornare vincitori. Fairyland è stata pagata 925,000gns al Book 1 delle Tattersalls October Yearling Sale. Ancora Donnacha O'Brien in sella. RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui