Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

domenica, novembre 03, 2019

America, Breeders' Cup: Vino Rosso vince il Classic, Bricks And Mortar il Turf. Europei a segno grazie a Iridessa e Joseph! Il report completo ed i video..

Il racconto della lunga notte americana della Breeders' Cup 2019 a Santa Anita, deve per forza cominciare, per noi europei, dall'unico successo rimediato alla fine dei due giorni. 
Da segnalare il record di scommesse nel primo giorno di $56,517,228 e 41,243 persone presenti in ippodromo, il venerdì. Siamo in attesa dei dati del sabato ma stiamo parlando di un movimento vicino ad un +5% rispetto al 2019.
In generale ci sono state bellissime corse, in stile americano, e totale o quasi dominio degli yankee giustamente. Qui sotto raccontiamo quanto di bello abbiamo visto, lasciando parlare successivamente i risultati delle varie corse ed i videos.
  • Il largo contingente europeo presente in California, ha visto solamente una vittoria a cura di Joseph O'Brien, il più giovane vincitore di prove Breeders' a 26 anni, e primo a vincere in sella (nel 2011 con St Nicholas Abbey) e da allenatore. Il giovane irlandese ha presentato al meglio Iridessa (Ruler Of The World), capace di vincere il Filly & Mare Turf G1 che, priva di Magical sembrava un affare semplice per Sistercharlie (Myboycharlie), capace invece di ottenere al massimo un terzo posto. La lotta in avanti è stata tra la cavalla montata da Wayne Lordan e da Vasilika (Skipshot) che sono finite in lotta. Non ha corso male nemmeno Fanny Logan (Sea The Stars), cresciuta tantissimo. La vincitrice è allevata dalla famiglia O'Brien e dunque la Whisperview Trading, che corre per i colori di Mrs. Chantal Regalado-Gonzalez ed è prodotto della fattrice Senta’s Dream (Danehill). IL RISULTATO COMPLETO QUI.
  • Ma la corsa principale della notte è stata ovviamente la Breeders' Cup Classic G1 sui 2000 metri in dirt da $6 milioni. A vincere è stato il 4 anni di Todd Pletcher Vino Rosso (Curlin), rinvenuto su War Of Will (War Front), McKinzie (Street Sense) e Mongolian Groom (Hightail), quest'ultimo poi infortunatosi gravemente, per superarli di slancio nell'ultimo furlong con in sella Irad Ortiz Jr. Al terzo posto alla fine è giunto Higher Power (Medaglia D’Oro). Vino Rosso è stato vincitore di G1 in Maggio su stesso tracciato e distanza nella Gold Cup G1 di Santa Anita, e successivamente era arrivato terzo dietro a McKinzie nelle Whitney Stakes G1, prima di una retrocessione per aver danneggiato Code Of Honor (Noble Mission, finito settimo qui) nelle September Jockey Club Gold Cup Stakes G1 di Belmont Park dove giunse secondo. Insomma, almeno piazzato ci stava come una casa. Il vincitore è allevato da John Gunther, lo stesso di Justify per intenderci, ed è di proprietà di Repole Stable & St Elias Stable, acquistato da Repole e Viola per $410,000 alle 2016 Keeneland September Yearling Sale. Jimmy Crupi, l'adviser di lungo corso per Repole and Pletcher, è scomparso in Maggio a 79 anni, e Viola ha tenuto dopo la corsa a sottolineare l'importante ruolo del consigliere in questa vittoria magica nel Classic. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
  • La Breeders' Cup Mile G1 ha visto un risultato in rosa per i primi 2 arrivati, le due femmine che hanno battuto i maschi in un campo di 11 partecipanti. A vincere è stata Uni (More Than Ready) che ha battuto in lotta Got Stormy (Get Stormy), mentre il favorito Circus Maximus (Galileo) è giunto quarto superato anche da Without Parole (Frankel), alla prima per il training di Chad Brown. Allevata in Francia Uni ha cominciato la carriera agli ordini di Fabrice Chappet, vincendo una Listed a Maisons-Laffitte nella primavera dei 3 anni. Acquistata privatamente per Michael Dubbs and Head of Plains Partners, ha vinto 4 corse Graded in America tra cui le Matriarch Stakes e le First Lady Stakes G1, prima di questo Mile. Si tratta di una cavalla che appartiene ad una famiglia buonissima, quella che fa capo a Rafha (Kris), mamma di Invincible Spirit e Kodiac, e di cui fa parte anche Pinatubo (Shamardal), anche se un pò più alla lontana. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
  • Nella Breeders’ Cup Turf Sprint G1 vittoria parzialmente europea grazie a Belvoir Bay (Equiano), ex di Richard Hannon, 6 anni, che ha finalmente ottenuto il meritato G1 dopo vari tentativi. Fu acquistato lo scorso anno per $625,000 alle Fasig-Tipton November Sale e farà la stessa cosa a breve. Si tratta di un cavallo che ha vinto 4 corse Graded da quando è negli States ed ha anche battuto Blue Point (Shamardal) nell'Al Quoz Sprint di Meydan. Nel "mess" della prova sui 1000 metri, è partito da uno steccato largo ed ha fatto tutto in testa senza guardarsi mai indietro per Javier Castellano ed il training di Peter Miller, battendo il 7 anni Om (Munnings) e Shekky Shebaz (Cape Blanco), Belvoir Bay fu acquistato originariamente per 20,000gns al Book 2 delle Tattersalls October Yearling Sale, per lui era la vittoria numero 11 in 24 corse disputate e guadagni per £1,2 milioni. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
  • Altra bellissima corsa nella quale gli europei hanno fatto bene ma non benissimo, è stato il Turf Classic G1 risolto di forza da un fortissimo cavallo che si chiama Bricks And Mortar (Giant's Causeway), vincitore delle ultime 6 corse disputate incluse la Pegasus World Cup Turf G1, Old Forester Turf Classic Stakes G1, Manhattan Stakes G1, e Arlington Million Stakes G1, tutto questo al ritorno in pista dopo una sosta di 441 giorni! Il cavallo allenato da Chad Brown, con in sella Irad Ortiz Jr, è di proprietà di Klaravich Stables Inc & William H Lawrence. Con un finale ad effetto ha battuto United (Giant's Causeway), outsiderone, e Anthony Van Dyck (Galileo) che sembrava potesse fare la differenza passando in un varco, ma che ha dovuto ripiegare subendo un cross nella fase decisiva della corsa con Ryan Moore letteralmente incatenato alla sua posizione. Grande sfortuna! Il vincitore vanta ora 9 vittorie e 2 piazzamenti in 11 corse disputate, per circa £5,5 milioni di somme vinte. Allevato da George Strawbridge Jr fu pagato $200,000 alle Keeneland September Yearling Sale. Finirà in Giappone alla Shadai Farm che ne ha acquistato i diritti allevatori prima della corsa. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata