Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

giovedì, novembre 28, 2019

Oriente: Domenica a Chukyo la Champions Cup, ex Japan Cup Dirt. C'è attesa per il mostro Chrysoberyl. Anche Dettori e Demuro in pista

Ad una settimana dalla Japan Cup, si accendono di nuovo i riflettori sul mondo orientale. Stavolta cambia la sede e superficie per la Champions Cup G1, una corsa che si terrà all'ippodromo di Chukyo sulla distanza dei 1800 metri in dirt, a mano sinistra, una corsa che attira i migliori cavalli da sabbia del Giappone e non solo. Come per la Japan Cup, gli americani ed i migliori "sabbiaroli" del pianeta a parte i giapponesi, hanno bypassato l'evento. 
Anche in questo caso i giapponesi sono talmente tanto forti che è difficilissimo batterli a casa loro. Originariamente questa corsa era conosciuta come la Japan Cup Dirt quando e fu lanciata per la prima volta a Tokyo nel 2000, su una distanza di 2.100 metri. È quindi passata ad Hanshin nel 2008 e la distanza è stata ridotta a 1.800 metri. Dal 2014 la gara si svolge a Chukyo, dando alla pista della Prefettura di Aichi un altro giorno da G1, dopo il Takamatsunomiya Kinen che si tiene a Marzo.
Il vincitore dello scorso anno, il 3 anni Le Vent Se Leve con Mirco Demuro in sella, è stato il quarto cavallo di 3 anni a vincere nella storia della corsa, eguagliando il tempo record di 1 minuto e 50,1 secondi, registrato anche da Sound True nel 2016 e Gold Dream nel 2017. In palio ci sono ¥100,000,000 al primo, che equivalgono a €769,231 solo al primo arrivato. Siamo giunti alla 20° edizione e 
Le dichiarazioni finali e il sorteggio degli steccati usciranno più avanti nella settimana. L'orario della corsa di domenica sarà alle 15.30 ora locale e la Champions Cup è la corsa numero 11 sulla carta Chukyo. 
Ecco alcuni dei performer che ci si aspetta possano correre ma c'è grande attesa soprattutto su un cavallo considerato il nuovo mostro del dirt:
  • Chrysoberyl: il puledro di 3 anni di Gold Allure è imbattuto in cinque corse sul dirt e sembra essere una vera star in completa ascesa. Anche se tre delle sue vittorie sono arrivate nel circuito NAR, la sua abitudine di essere in grado di tenere il passo partendo forte e poi accelerare per vincere sembra impressionante. L'allenatore Hidetaka Otonashi ha dichiarato: "Non abbiamo esagerato con lui, e anche con un paio di mesi tra le gare ho pensato che potesse essere stato difficile per lui durante l'estate, ma è ancora uscito e ha vinto, come anche l'ultima volta, e ora la sua serie vincente si è allungata a cinque". In fondo la sua ultima uscita nelle Nippon TV Hai G2.
  • Gold Dream: ora un ragazzotto di 6 anni, Gold Dream è uno dei cavalli da dirt più consistenti in Giappone, e ha vinto la Champions Cup nel 2017 con Ryan Moore. Ha solo trovato un Inti troppo buono per lui nelle February Stakes G1 quest'anno, ma ci si può aspettare un'altra grande corsa qui per lui. “Come un cavallo che corre d'attesa, è partito quasi troppo bene l'ultima volta e ha preso il via un po 'presto. Non è riuscito a correre dritto alla fine perché non è riuscito a fare il suo meglio, ma non è stato un brutto risultato ", ha detto l'allenatore Osamu Hirata.
  • Omega Perfum: il 4 anni di Swept Overboard ha sempre corso su terra battuta e le sue tredici corse in carriera hanno prodotto sei vittorie, e non si è piazzato solo in 2 occasioni. Arriva da u secondo posto nel JBC Classic oltre 2.000 metri a Urawa a novembre. L'allenatore Shogo Yasuda ha commentato: “Possiamo guardare a questa gara dopo la sua esibizione nel JBC Classic, dove a causa della piccola pista ovale di Urawa, non è stato in grado di dimostrare davvero la sua velocità. È uscito bene da quella gara e ci stiamo assicurando che non ci sia stanchezza in lui. " Omega avrà in sella Frankie Dettori.
  • Chuwa Wizard: un cavallo che si è sempre piazzato nelle corse disputate, è un 4 anni che si è costruito una buona reputazione, ed arriva qui  dopo una vittoria di misura nel JBC Classic a Urawa. Ha anche vinto l'Heian Stakes di grado 3 a Kyoto per oltre 1.900 metri a maggio. “L'ultima volta è stato un finale serrato, ma si è appena alzato per vincere ed è stata una prestazione coraggiosa. Sta riuscendo a mettere insieme alcuni buoni risultati ”, ha detto il personale addetto alla formazione presso la scuderia del trainer Ryuji Okubo.
  • Time Flyer: il 4 anni da Heart's Cry è stato conosciuto più come un cavallo in erba fino ad ora, ma ha avuto tre uscite in dirt quest'anno e l'allenatore Kunihide Matsuda gli permetterà di cogliere l'occasione. “Si era allenato molto prima delle Sirius Stakes, ma qualcosa non è andato per il verso giusto, non era al top ed aveva perso peso". Avrà a bordo il fantino del momento in Giappone Oisin Murphy.
  • Westerlund: avendo avuto solo due gare quest'anno, il castrone di 7 anni è solo tre gare dalla sua ultima Coppa dei Campioni, dove è arrivato secondo come ottavo favorito. Scendendo al terzo posto nel Miyako Stake di Grado 3 sopra i 1.800 metri a Kyoto a novembre, le cose potrebbero andare bene per lui qui, specialmente con il fantino Christophe Soumillon che dovrebbe fare il giro. L'allenatore Shozo Sasaki ha detto: “Ha corso bene l'ultima volta, e il suo sforzo è stato migliore di quanto pensassi. Nonostante quell'incertezza, ha mostrato molta potenza e, alla fine, non averne avuto abbastanza avrebbe potuto essere dovuto al fatto che era la sua prima gara da tempo. È stata una buona corsa portarlo in questa gara. ” Su Westerlund dovrebbe salire Christophe Soumillon, che però sta patendo un dolore alla schiena ed è a rischio anche la sua presenza ad Hong Kong.
  • Inti: Nonostante il suo scarso risultato l'ultima volta, il 5 anni da Came Home è sempre un cavallo emozionante da guardare, e il fatto che abbia vinto sette delle sue undici gare di carriera parla da solo. Il vincitore delle February G1 di quest'anno cercherà di fare ammenda per la sua ultima gara, e seguirà le orme di Gold Dream, che ha ottenuto la doppietta Ferbuary Stakes / Champions Cup nel 2017.
  • Vengeance: questa sarà la prima volta in G1 per il 6 anni, essendo stato un vincitore abbastanza sorprendente dele Miyako Stakes di grado 3 a Kyoto. L'allenatore Hiroyuki Oneda ha commentato: “L'ultima volta i leader della gara sono partiti a un buon ritmo, ma ha dimostrato di essere in grado di inseguire bene nel modo in cui poteva inseguirli mentre la gara andava avanti e ha mostrato un buon giro di piedi nel homestretch per andare avanti e vincere. È uscito bene da quella gara e non c'è alcun cambiamento con lui. ”
  • Wonder Lider: un altro corridore della scuderia dell'allenatore Shogo Yasuda, il 6 anni da Statue Of Liberty entra in gara dopo una buona vittoria nel Chunichi Sports Hai Musashino Stake di grado 3 su 1.600 metri a Tokyo a novembre. L'allenatore è soddisfatto delle condizioni del cavallo. “Dopo la sua ultima gara, ha camminato e galoppato il martedì ed è stato molto meno rigido di quanto non fosse due partenze fa dopo la Green Channel Cup. Date le sue condizioni e il fatto che il fantino pensi che 1.800 metri gli andranno bene, abbiamo deciso di affrontare questa gara con lui ", ha dichiarato l'allenatore.
  • Tra gli altri da segnalare anche Wide Pharaoh (Henny Hughes), che avrà in sella Mirco Demuro già vincitore di questa corsa in 2 occasioni con Sambista e con Le Vent Se Leve. Si tratta di un 3 anni che ha vinto quest'anno il New Zealand Trophy G2 e le Unicorn Stakes G3. Ryan Moore sarà a bordo di Satono Titan (Symboli Kris S), cavallo di 6 anni.
Il campo partenti probabili con le monte:
1 Time Flyer    O.Murphy
2 Mozu Attraction   K.Fujioka
3 Chuwa Wizard   Y.Fukunaga
4 Inti    Y.Take
5 Chrysoberyl   Y.Kawada
6 Omega perfume  L.Dettori
7 Wonder Lider   N.Yokoyama
8 Westerlund   C.Soumillon
9 Satono Titan   R.Moore
10 Mitsuba      R.Wada
11 Gold Dream   C.LeMarie
12 Kings Gard    S.Akiyama
13 Wide Pharaoh   M Demuro
14 T O Energy    H Kawasu
15 London Town   Y Iwata
16 Vengeance   H Miyuki

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata