Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

lunedì, novembre 18, 2019

Mercato dei fantini: Christian Di Napoli prima frusta per il team Guerrieri/Cascione

Christian Di Napoli
Una notizia di mercato arriva da Capannelle dove si è concluso il rapporto di collaborazione tra la scuderia di Sebastiano Guerrieri e Melania Cascione ed il jockey Giuseppe Ercegovic.
Il nuovo fantino del team siciliano sarà infatti Christian Di Napoli, ingaggiato da oggi che siederà su tutti gli effettivi della scuderia guidata da "Seb", tranne che per i Grandi Premi..
Nuove opportunità dunque si creano nella stagione 2019 che sta per finire, soprattutto per l'anno venturo. I primi ingaggi già per martedì 19 Novembre in sella a Carmelina ed Infinity Focus in handicap a Capannelle.
Il team Guerrieri/Cascione ha, in maniera combinata tra le due entità, ottenuto 30 vittorie in stagione divise in 17 e 13 tra i cavalli sotto il nome della famiglia, un 16% di strike rate generale. Quest'anno la scuderia, oltre ad avere 2 anni interessantissimi che vanno in 3, ha acquistato un buon numero di yearling (circa 40) tra Irlanda, Inghilterra ed Italia. Dunque c'è del lavoro da portare avanti in maniera proficua. 
Quanto al nuovo jockey di scuderia: Si tratta di una buona opportunità per Christian, forse la migliore che gli sia capitata da qualche anno a questa parte. Un jockey, fratello dell'altrettanto bravo Aldo, molto spesso sottovalutato ma dotato di tattica e di tecnica, che quando ha avuto le giuste chances le ha completamente rispettate. 
Christian, classe 1987, 32 anni compiuti a Marzo, gestito da Eleonora Ruffo su Capannelle, ha 24 vittorie in stagione, la sua seconda migliore dopo quella del 2016 quando ne ottenne 32 alla fine dell'anno solare. Quest'anno avrà la possibilità di rimpolpare il suo score, e dunque superare il suo top. Questione di sfide, il core business del nostro sport. Buona fortuna a tutti. 

2 commenti:

  1. Purtroppo lipicca è finita non per descriminare a nessuno forse da più spazio a quelli meno ma penso che sia meglio cambiare idee o sennò presto finirà

    RispondiElimina
  2. .lippica era gia in crisi.a cavallo dei primi.anni 2000.poi sie fatto gestire .il sistema alla famiglia mattii.che la portata all'agonia pensando solo ha far chiudere gli ippodromi minori per favorire il loro inpianto.vedesivla trenno a milano e via dicendo.vergognatevi..farabutti

    RispondiElimina

Commenta qui

Ricerca personalizzata