Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

venerdì, aprile 03, 2020

Inghilterra: Ostacoli sospesi fino al 30 Giugno. Ipotesi via libera in piano dal 1° Maggio.. Ecco come

La BHA ipotizza la ripresa delle corse in piano.
Le gare in ostacoli in Gran Bretagna sono state sospese fino al 1° luglio, lo ha annunciato il BHA giovedì.
La decisione è stata presa a seguito di una proposta della National Trainers Federation, che voleva chiarezza per allenatori e proprietari su quando riprendere a correre sui salti nel tentativo di ridurre al minimo le spese inutili. È stato concordato dalla Racehorse Owners Association, dalla Professional Jockeys Association e dalla Racecourse Association. Tutto questo mentre In Irlanda è stato annunciato giovedì che la stagione point to point irlandese è terminata.
Nel frattempo il BHA sta lavorando alla ripresa delle corse già dal 1° Maggio, con la disputa a porte chiuse delle corse in piano e non in ostacoli proprio per non gravare sulla sanità e sui servizi di soccorso già impegnati di loro. Questo è il principale motivo per cui non si sta correndo nemmeno a porte chiuse, oltre ai problemi di contagio e perchè si sta diversificando l'inizio delle corse in piano da quelle in ostacoli. 
Richard Wayman, direttore operativo del BHA, ha dichiarato: "La decisione di perdere le corse in ostacoli fino a luglio non è stata presa alla leggera e siamo consapevoli dell'impatto che questo avrà su molti nel nostro sport. Stiamo lavorando a stretto contatto con fantini, ippodromi e Levy Board per garantire che lo sport sia pronto per una ripresa delle corse il prima possibile. La nostra pianificazione sta procedendo bene ed è importante tenere tutti informati mentre si sviluppa aiutarli nel processo decisionale.
"Il piano prevede un ritorno graduale delle corse, oltre ad aumentare il programma di salto a fine estate e inizio autunno. Con questo in mente, volevamo assicurarci che coloro che possiedono o allenano i cavalli da salto abbiano un quadro chiaro di come stiamo pianificando per procedere nei prossimi mesi.

"Inoltre, abbiamo voluto ridurre al minimo il rischio di spese non necessarie confermando che non ci saranno gare di salto prima del 1 ° luglio. Ciò consentirà ai cavalli di staccarsi dai campi di addestramento se i proprietari lo desiderano."

Emma Lavelle, presidente della NTF, ha aggiunto: "Dopo aver raccolto l'opinione degli allenatori di salti, abbiamo sentito una pausa nelle corse fino al 1 ° luglio che avrebbe portato chiarezza per i proprietari, gli allenatori e il personale e avrebbe permesso di concentrarsi immediatamente sulle corse in piano, che sta già perdendo gran parte della sua stagione principale.

"C'era la volontà di impegnarsi in conversazioni costruttive tra il BHA e le altre parti interessate e la flessibilità di produrre un programma che offrisse molte opportunità alla popolazione dei salti estivi nel corso dell'anno".


Le corse britanniche sono state sospese dal 17 marzo in seguito allo scoppio del coronavirus, mentre le corse irlandesi sono cessate il 24 marzo.

Alle 9 di giovedì, ci sono stati 33.718 casi positivi di coronavirus in Britiain, causando 2.921 morti. In Irlanda, altri 402 nuovi casi portano il numero complessivo di casi confermati a 3.849, con 13 ulteriori decessi correlati a Covid-19 che portano il numero di decessi a 98.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata