Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

venerdì, maggio 08, 2020

Italia: Il punto della situazione, i nodi da sciogliere e le potenziali date per la ripresa

Nella foto la mappa dei contagi aggiornata all'8 Maggio.
Cosa succede nel frattempo in Italia? Diciamo che c'è ancora un bel po di confusione, a partire dal fatto che il nostro Ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova ha minacciato di dimettersi e qualora succedesse per davvero, ci sarebbero conseguenze e ritardi ancora più gravi anche nel nostro settore e non solo nel paese Italia. 
Speriamo che, in questo particolare periodo, prevalga il buon senso e si rientri tutti nei ranghi per far progredire la nazione e aiutarla ad uscire da questo empasse.
Torniamo a noi e all'ippica: Dopo la ricezione della bozza del protocollo sanitario da parte dello stesso Ministero verso gli ippodromi (che abbiamo pubblicato in anteprima ed è disponibile a questo LINK), questi ultimi ieri hanno replicato con le osservazioni varie e, piuttosto contrariati, hanno rispedito al mittente le proposte di fare massimo 6 corse a giornata con il campo partenti massimo consentito di 12 cavalli, chiedendo maggiore libertà per far meglio assorbire agli ippodromi questi due mesi di stop. 
Nei giorni prossimi arriveranno delle ulteriori risposte, verranno mandate ulteriori bozze, e di giorni ne saranno passati ancora degli altri. Tutti sarebbero stati buoni per la ripresa. Sembra quasi si stia prendendo tempo per avere le idee più chiare man mano che si gireranno le pagine sul calendario.

In tutto questo il calcio, riferimento e fulcro della vicenda sportiva in Italia, ritarderà la regolare ripresa del campionato causa i nuovi casi di positività nella Sampdoria e nella Fiorentina, e di conseguenza c'è meno tempo per pensare agli affari dell'ippica. In più si attende ancora la risposta alla famosa interrogazione parlamentare promossa da Alessandro Battilocchio, e sono già passati dieci giorni. 

SOVVENZIONI IPPODROMI: Nella prima parte della giornata di ieri altri problemi, oltre a quello della bozza del protocollo sanitario, erano emersi in merito alle questioni strettamente relative alle sovvenzioni agli ippodromi. Nelle successive ore sembra che questi nodi si siano sciolti. Gli ippodromi infatti non avevano ancora ricevuto l'anticipo previsto dall'accordo. 

DATE: Per ora non si è parlato ancora di date. Tra i "si dice" e le cosiddette "fonti sicure", oltre alle fonti "casarecce" vecchio stile tipo "mio cugino ben informato conosce un tizio che è una fonte sicura, ed ha un amico dello zio della sorella che era gobba pure quella", c'è chi è fiducioso ancora per il 18 Maggio, chi invece ipotizza la data minima del 1° Giugno, chi parla addirittura di Luglio e chi invece direttamente Settembre. 
Si tratta solo di ipotesi e suggestioni personali frutto di influenze da parte di uno schieramento piuttosto che un altro. Al momento tirar fuori date è solo esercizio inutile e dannoso, ed è solo fantasia. Bisogna attendere ancora qualche giorno. 

1 commento:

  1. Tutto si può sintetizzare in una metafora; a furia di aspettare il medico si puà morire ...

    RispondiElimina

Commenta qui

Ricerca personalizzata