STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 4 agosto 2017

Goodwood: #Winter completa il poker di G1! Sue anche le Nassau Stakes in scioltezza. Duello con Enable possibile?

Quest'anno le femmine di 3 anni sono veramente una categoria sopra la media. Ad Enable (Nathaniel) ha risposto prontamente la grigia Winter (Galileo) che, dopo la doppia vittoria nelle Ghinee inglesi ed irlandesi ha aggiunto altre due perle alla collana nelle Coronation Stakes G1 ed in più nelle Nassau Stakes G1 di giovedì appena trascorso, su distanza mai affrontata prima. Winter, tra l'altro, ha regalato ad Aidan O'Brien la quarta vittoria consecutiva in questa corsa e la prima nel Glorious Goodwood 2017 sponsorizzato dal Qatar. La figlia di Galileo, al primo tentativo sui 2000 metri, ha seguito la scia di Sobetsu (Dubawi) in avanti ed ha corso all'interno di Hydrangea (Galileo). Al momento di cambiare marcia però si è manifestata solo una cavalla, Winter appunto, accompagnata solo a braccia per battere alla fine Blond Me (Tamayuz) che porta acqua al mulino italiano in quanto ha corso nel Lydia Tesio G1 dove era molto attesa, ma non si è piazzata. Quella è stata una prestazione episodica, uno standard non suo, ma comunque ha certificato in se un valore che ben si confà allo status della nostra corsa...
Sta di fatto che Winter ha conquistato un pokerissimo candidandosi ad un autunno di prestigio in un confronto che d'ora in poi la vedrà protagonista con la sua coetanea Enable. Ok, sono due cavalle su segmenti diversi. Una è una genuina cavalla da miglio e mezzo, l'altra ci sta arrivando pian piano ma non ci sono garanzie nel pedigree sulla tenuta. Comunque Aidan O'Brien ha parlato di obiettivi estivi nelle Juddmonte International di York o le Irish Champion Stakes G1 di Leopardstown, rimandando eventualmente il discorso miglio e mezzo. Per ora i 2000 vanno bene ma secondo il suo allenatore è attrezzata per i 2400, e dunque ha quasi lanciato la sfida ad una cavalla che ha fatto slacciare le scarpe a Rhododendron nelle Oaks, sparita nel periodo. Vedremo cosa accadrà, ma è l'aspetto più succoso di queste Nassau che in realtà non è che avessero quali grandissime frecce nel proprio arco. 
Ricordiamo in breve la carriera di Winter, che ha cominciato sotto il training del pensionario (ma giovane) David Wachman per il quale ha ottenuto 2 terzi posti e poi una vittoria alla terza uscita in carriera a Dundalk. Nel cambio di anno anche il passaggio di consegne, un rientrino tranquillo a Leopardstown alle spalle di Hydrangea, e poi la suite di 4 vittorie consecutive che le hanno fatto avere per ora una valutazione finale tra il 118 ed il 119, a seconda dei punti di riferimento. Per l'Or è stata la sua migliore prestazione della carriera, per il RPR le Nassau sono di un punticino peggio della prestazione nelle Coronation. Dettagli. La sostanza è che Winter va forte. Allevata dalla Laddies Poker Two Syndicate, è prodotto appunto di Laddies Poker Two (Choisir) che in carriera ha vinto il Wokingham Handicap. La famiglia ha classe ma è un pò vecchiotta, sicuramente una spolverata di novità è arrivata. Un esponente di livello è Ancient Regime (Olden Times), vincitore di Morny G1. 
IL VIDEO DELLE NASSAU STAKES QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Nel resto del pomeriggio ci sono state anche le Richmond Stakes G2 sui 1200 metri, una corsa che sovente ha lanciato stalloni. Alla fine a vincere è stato il Brian Meehan-trained Barraquero (Zebedee) che dopo aver viaggiato nel gruppo, è sceso giù dalla collina in gran velocità per battere alla fine il discreto Nebo (Kodiac) e poi Cardsharp (Lonhro), entrambi reduci da Newmarket e con linee interessanti da valutare ancora. Uno ha perso da Gustav Klimt, l'altro ha vinto le July Stakes G2. Il suo allenatore pensa che abbia potenziale da G1 e dunque il Morny G1 è il suo prossimo obiettivo. Allevato da Helen Smith and Sally Mullen, è un graduato di Goffs UK (delle cui potenzialità delle aste abbiamo parlato in altro post) prodotto della fattrice Chica Whopa (Oasis Dream), della famiglia immediata di Jezebel (Owington), piazzata di Crespi Lr e Seine Et Oise e madre di vincitori. Barraquero, dopo un debutto con piazzamento, ha vinto di sei alla seconda uscita e si è confermato a Goodwood. Interessante prospetto.
Nelle Lillie Langtry Stakes G3 sulla lunga distanza per femmine a vincere invece è stata la Charlie Appleby Endless Time (Sea The Stars), 5 anni, montata da William Buick, al doppio perchè in sella anche a Barraquero, ha battuto Melodic Motion (Nathaniel) e Dubka. Cavalla da coppe, si è parlato di Vermeille G1 ma pensiamo venga dirottata sulle lunghissime distanze. Tipo Royal Oak o Irish St Leger. TUTTI I VIDEO E LE CORSE DELLA GIORNATA CLICCANDO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui