STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 11 agosto 2017

Classifiche First Crop Sires 2017: Ecco chi comanda per somme vinte, numero e percentuali..per concessione della SGA.

Siamo ad inizio Agosto, ma è il momento giusto per fare il punto della situazione sugli stalloni debuttanti o meglio i cosiddetti First Crop Sires, con i primi figli scesi in pista nel 2017. La classifica a disposizione si può leggere in mille maniere: Per numero di vincitori, per somme vinte dei rappresentanti, per percentuale winners to runners o per vittorie a livello di corse stakes. Quella che vi proponiamo, sponsorizzata dal Northmore Stud e pubblicata su internet, ci da una chiave molto frequente come quella delle somme vinte.
A tal proposito ricordiamo come questo tipo di classifiche attirino molto interesse, tanto che la Stallion Guide ogni anno promuove una competizione che premia gli appassionati che riescono ad individuare e selezionare i 4, suddivisi in varie fasce, gli stalloni più promettenti. Ad ogni vittoria, ad ogni livello, viene attribuito un punteggio così da premiare un vincitore alla fine della stagione. Per la situazione aggiornata cliccare su questo LINK. Ed ora parliamo di numeri...
Il leader è Society Rock (Rock Of Gibraltar), stallone prematuramente scomparso poco prima di vedere i suoi figli vincere, come è consueto a questo livello, una vera e propria legge di Murphy dell'allevamento. Quando muori, stai certo che ti rimpiangeranno e pure tanto. Comunque era entrato in razza forte di 121 puledri al suolo, il secondo riferimento più alto di tutti gli stalloni debuttanti, e questo dato ha prodotto 14 vincitori che hanno guadagnato per ora una cifra molto vicina alle £250,000. Come detto Society Rock, dominatore sul tema dello sprint al Royal Ascot per molti anni, è scomparso da un anno circa.
In termini di somme vinte il secondo in classifica è Dabirsim (Hat Trick), vero e proprio crack della stagione, che ad inizio anno aveva 103 rappresentanti venuti al mondo di cui 23 hanno corso e 10 di loro hanno vinto. Un dato molto alto anche in termini di percentuale winners to runners del 43%, con i suoi figli vincitori di circa £217,000. Stessa cifra vinta dai figli di Havana Gold (Teofilo), molto simile come profilo a quello di Dabirsim. 104 puledri nati, 37 hanno corso, 12 hanno vinto di cui 1 a livello di stakes, come del resto i primi 2. Havana Gold è un Teofilo (Galileo), mentre Dabirsim (Hat Trick) vanta sangue giapponese molto in voga, e per questa sua esoticità è molto ricercato dagli allevatori. Dabirsim funziona in Francia all'Haras de Grandcamp al tasso di €9,000, mentre Havana Gold è di proprietà del Qatar (ma Fahad Al Tani) che funziona al Tweenhills Farm & Stud al tasso di £7,000...
Scorrendo i numeri a 9 vincitori troviamo Red Jazz (Johannesburg), poi a 8 French Fifteen (Turtle Bowl) ma con solo 50 cavalli nati nella prima stagione da stallone. Qui allora entriamo nel campo dei winner to runners, la percentuale di realizzazione. Quelli che ce l'hanno più alta sono 2, del 100%. Al Khazeem (Dubawi) e Westlake (Sadler's Wells), con pochi cavalli nati hanno visto esordire un solo figlio, peraltro riuscito vincitore. Ma per avere una statistica più adeguata al nostro caso, bisogna vedere ai cavalli che hanno avuto almeno una decina di cavalli che hanno corso. E allora il dato più alto ce l'ha Pedro The Great (Henrythenavigator) che ha avuto solo 35 nati nella sua prima annata, di cui 12 hanno corso e ben 6 hanno vinto tra cui 1 a livello di Stakes, dunque un 50% sul dato winners to runners. Pedro The Great, fratellastro di Footstepsinthesand, funziona in Francia presso l'Haras De La Haie Neuve in Francia al tasso di €3,000, ma siamo certi che salirà ancora. Scendendo come detto il 43% è per Dabirsim, il 32% è per Havana Gold e Society Rock, mentre il 40% è per Planteur (Danehill Dancer) che funziona per conto della Al Shaqab all'Haras du Bouquetot per €4,000 e di 10 figli che hanno corso ben 4 hanno vinto. Al 32% c'è Most Improved (Lawman) con 71 figli nati, 15 che hanno corso e 5 che hanno vinto, mentre tra le delusioni c'è Cityscape (Selkirk) con 16 corridori e solo 1 vincitore, poi l'attesissimo sul mercato Camelot (Montjeu), al quale però bisogna dare credito, che ha 151 nati con 13 cavalli che hanno corso e solo 3 che hanno vinto. Scendendo ancora Worthadd (Dubawi) ha 20 nati di cui 7 hanno corso ma nessun vincitore, stessa cifra tonda per Overdose (Starborough), scomparso da qualche tempo e campione anche in Italia sul tema dello sprint, che è stato sinora rappresentato da 2 cavalli che hanno corso, non hanno vinto, ma si sono piazzati.
Discorso a parte merita Farhh (Pivotal). Ha pochi nati (una trentina), di cui 5 che hanno corso e 3 che hanno vinto. Al di la delle percentuali, tutti e tre hanno particolarmente impressionato. Uno è l'italiano Fal Ul Sciur, che ha vinto al debutto e poi è giunto secondo nel De Montel, poi c'è Wells Farhh Go di Tim Easterby con un 78 di OR al debutto impressionante, e ancora più impressionante è stato in una maiden di Goodwood Dee Ex Bee che, da debuttante, ha fatto benissimo per Mark Johnston con Silvestre De Sousa in sella. Di proprietà di Sheikh Hamdan bin Mohammed Al Maktoum, ha iscrizioni nelle Champagne Stakes G2 di Doncaster a metà Settembre. Ne farà altre 6 prima di arrivarci.... Farhh funziona per il Darley al tasso di £8,000.
A proposito di Darley e di First Crop Sires nella classifica non è menzionato il primo vincitore per il sire Dawn Approach (New Approach), rappresentato in Giappone da Fast Approach che ha vinto una maiden sui 1500 metri di Sapporo sabato. Imponente nella mole, dopo un quarto al debutto a Tokyo, ha concretizzato netto miglioramento dominando per 5 lunghezze. Fast Approach è stato importato in utero quando fu acquistata la madre Jolie Jioconde (Marju), gravida del sire. Jolie Jioconde è sorella piena della campionessa Lightning Pearl (Marju) e del campione giapponese Satono Crown (Marju). Ovviamente è destinata a Deep Impact.
Da registrare anche il primo vincitore per Overdose (Starborough), su 2 che hanno corso, come documentato in un post precedente.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui