Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

lunedì, ottobre 28, 2019

Verso il Roma Champions Day del 3 Novembre. Arriva Skalleti! Ecco le prime conferme..

Siamo a martedì e siamo nella settimana più importante del galoppo nazionale, dopo la domenica passata a Milano il 20 Ottobre scorso.
A Capannelle, domenica 3 Novembre, va in scena il Roma Champions Day con in programma una serie di corse di altissimo livello. 
A reggere il cartello ci sono il Premio Lydia Tesio G2 sui 2000 metri per femmine, il Premio Roma G2 sui 2000 metri, il Premio Guido Berardelli G3 sui 1800 metri per i 2 anni, il Premio Carlo e Francesco Aloisi G3 per gli sprinters sui 1200 metri, ed ancora Premio Ribot G3 memorial Loreto Luciani sul miglio, il Premio Divino Amore sponsorizzato dal nuovo stallone Requinto Lr sui 1000 metri per i 2 anni, poi il Premio Livermore, la prova Fegentri. Continuando a leggere le primissime anticipazioni sui candidati a "calare" su Roma dall'estero. Previsti francesi, tedeschi, una irlandese ed un inglese... scoprite di chi si tratta. Basta cliccare sul nome dell'ospite per abilitare la visione della scheda completa..
  • Al momento la candidatura più forte è quella di Skalleti (Kendargent), progressivo 4 anni di Jean-Claude Seroul allenato da Jerome Renyer che dapprima sembrava potesse intraprendere altre strade, ma alla fine sembra possa scendere a Roma. L'ufficio tecnico di Capannelle ci ha riferito di una mail nella quale si specifica l'intenzione a venire. Si tratta di un cavallo che ha vinto a ParisLongchamp il Qatar Prix Dollar (Group 2) in bello stile, ma in generale è reduce da 6 affermazioni consecutive ed in generale vincitore di 9 corse sulle 10 disputate. Jerome Renyer ha spiegato che, mentre Royal Julius farà rotta verso altri lidi (Bahrain o Hong Kong), il grigio verrà a nobilitare la giornata nell'ippodromo della Via Appia con il suo 112 acquisito in Francia. Si tratta di un cavallo fortissimo, partito dal basso e salito fino ai vertici del galoppo europeo. Dalla Germania dovrebbe arrivare anche Kronprinz (Lord Of England), 4 anni di Peter Schiergen ex di Abdulmagid A Alyousfi, che recentemente ha vinto il 99th Grosser Preis der Landeshauptstadt Dusseldorf G3, e vale un 109. Acquistato da un team della Repubblica Ceca che lo ha rilevato all'asta dell'Arc.
  • Tra gli italiani troverà certamente Out Of Time (Sakhee's Secret) che ha vinto il Di Capua G2 battendo Anda Muchacho (Helmet) che in linea teorica dovrebbe partecipare, se la Incolinx concederà il nulla osta alla sua partecipazione. Detto questo, quest'ultimo è ancora in dubbio (non abbiamo conferme, anzi..) mentre più certezze ci sono sul cavallo del Giglio Sardo che affronterà il doppio chilometro per la prima volta in carriera ed è titolare dello stesso valore di 112. Aspettiamo altre conferme in merito. Tra gli altri italiani ci sarà anche Frozen Juke (Frozen Power) rientrato in bello stile in condizionata a Capannelle un paio di settimane scarse fa. Ci dovrebbe essere anche Presley (Gladiatorus).


  • Nel Lydia Tesio G2 conferme arrivano per Call Me Love (Sea The Stars) e per Elisa Again (Champs Elysees), le prime 2 del Verziere G3 Memorial Aldo Cirla, tra le italiane più attese.
  • Dall'estero c'è manifestazione di interesse per Waitingfortheday (Elzaam), di proprietà di J Dollard ed allenata da Joseph O'Brien. Si tratta di una cavalla che ha corso molto, ha 4 anni e vale un 104 di rating frutto della vittoria nelle Coolmore Stud Fairy Bridge Stakes G3 sui 1500 metri. Nell'ultima occasione è arrivata quarta nelle Moyglare ''Jewels'' Blandford Stakes (Group 2) sui 2000 metri. Arrivano conferme dalla Francia anche per Zillione Sun (Zambezi Sun), una 4 anni di Mme P Butel & J-L Beaunez  e di proprietà di Mme G Reille-Villedey & Elmina Sas, che per ora ha vinto un handicap a Clairefontaine ed è quarta in Listed. Vale un 98 di rating. Poco. 
  • Hanno dato il via libera anche le francesi Moonoon (Sea The Moon) per Ecurie Normandie Pur Sang ed il training di Cristophe Ferland, poi le tedesche Sword Peinture (Peintre Celebre), terza nel Federico Tesio G2 per Andreas Suborics ed i colori del Gestut Wittekindshof, e Wish You Well (Soldier Hollow) per Jean-Pierre Carvalho ed il Gestut Hony-Hof ai colori. Forse, ma da verificare, la presenza di Binti Al Nar (Areion) per Peter Schiergen.
  • Nel Ribot G3 potrebbe esserci il francese Marianafoot (Footstepsinthesand) per lo stesso team di Skalleti, ma solo se il terreno non sarà troppo pesante. Questo vale un bel 111, che reggerebbe da solo la corsa contro i nostri milers, che non sono tantissimi nel periodo.
  • Nel Divino Amore Lr per i 2 anni dovrebbero esserci anche le femmine Hot Affair (Ivawood) per Tom Dascombe ed i colori della Clipper Logistics dall’Inghilterra e Lorelei Rock (Camacho) dalla Francia, quest’ultima con il training di Alessandro Botti ma per i colori di Thomas Whitehead.
  • Nel Berardelli G3 conferme sono arrivate per ora da Elaire Noire (Footstepsinthesand) di proprietà di Luigi Roveda, allenato da Raffaele Biondi. Il 2 anni, reduce dal piazzamento nel Gran Criterium G2, correrà anche a Roma se il terreno non sarà impossibile. La signora Roveda, che era alla premiazione delle Signore dell'ippica, ha parlato della assenza di Assiro (Declaration Of War) che vedremo nel 2020 e non a Capannelle. Per lui in programma c'è il D'Alessio. Tornando ai 2 anni, tra gli italiani, sicuramente Botti presenterà Cool And Dry (Sakhee's Secret), e non solo.
  • Nell'Aloisi ci dovrebbero essere i soliti noti, quelli che frequentano fattivamente le nostre prove per gli sprinters, con il solito manicomio. The Conqueror (Excelebration) e Buonasera (Zebedee) sono tra i candidati insieme a Trust You (Kheleyf). Tra gli stranieri la francese Lady Galore (Raven's Pass) per Cristophe Ferland, una 2 anni che però in teoria potrebbe fare il Divino Amore essendo una 2 anni. Non è iscritta li, ma contro gli anziani. Vale un 96 di OR.
Queste sono le prime proiezioni per una corsa che non è ancora entrata nel vivo dal punto di vista delle partecipazioni, nelle prossime ore arriveranno ulteriori aggiornamenti in merito. Rimanete sintonizzati per il prossimo aggiornamento su Aloisi e resto.


  • Da sottolineare che nella serata di lunedì, presso la sala Protomoteca del Campidoglio, è andata in scena la premiazione numero 18 de “Le Signore dell’ippica”. Tra le premiate Cristina Fantoni (giornalista e conduttrice televisiva La7), Eleonora Di Giuseppe (consigliera federale Fise), Melanie Gruber (amazzone e istruttrice nella specialità del volteggio), Giuseppina Siciliano, moglie di Luigi Roveda (proprietaria di galoppo), Marta Risari (vice direttore generale Policlinico Univ. Campus Biomedico), Rebecca Dami (amazzone di trotto), Costanza Laliscia (campionessa europea di Endurance). Alla cerimonia ha partecipato anche Daniele Frongia, assessore a Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata