STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 1 ottobre 2019

Verso l'Arc de Triomphe, meno 5 al via. Sono in 11 contro Enable. Ecco i probabili dopo l'ultimo forfait..

Meno 5. Cominciano a delinearsi le sfumature dell'edizione 2019 dell'Arc de Triomphe G1, da sempre molto atteso ma quest'anno dal gusto speciale perchè ci sono grosse aspettative sul tentativo di Enable (Nathaniel) di ottenere una terza storica vittoria nell'Arc de Triomphe.
Al forfait di martedì mattina cominciano ad entrare in ballo quelli seriamente intenzionati a partecipare e, dai 16 della giornata di lunedì, i potenziali candidati all'Arc sono rimasti ora in 12, i probabili.
Al momento non ci sono state conferme sulla volontà di supplementare la giapponese Deirdre (Harbiger) al costo di £125,000, ma sappiamo che c'è ancora qualche ora per poter decidere se fare parte della storia, oppure no.
John Gosden intanto ha dato forfait per Mehdaayih (Frankel), che ha corso con onore le Nassau G1 proprio alle spalle di Deirdre. Ma parliamo dei presenti:
Enable c'è, e con lei Frankie Dettori. Lunedì la campionessa ha sostenuto l'ultimo canter di preparazione, un lavoro serio per non spegnere nemmeno un cerino con il naso ed essere dunque al top della condizione. Al momento la sua quota è di 8/11. Stamattina è uscita regolamente in canter a Newmarket, con in sella il suo work rider abituale Imran Shahwani che fino al 2006, quando ha cominciato a lavorare da Gosden, neanche montava a cavallo.
Ci sarà Ghaiyyath (Dubawi), portacolori Godolphin ed impressionante in Germania con ruolo da front runner, oggetto di particolari attenzioni al betting, tanto da essere segnalato come market mover di questo Arco con quota in discesa da 12/1 a 8/1, ma con oscillazioni ancora in ballo.
Confermati i 3 giapponesi quali Kiseki (Rulership), per il quale è stato ingaggiato Cristophe Soumillon, ed ancora Fierement (Deep Impact) e Blast Onepiece (Harbinger) per la terra del Sol Levante che ha una ossessione particolare per questa corsa. 
Dalla Repubblica Ceca ci proverà Nagano Gold (Sixties Icon), al momento però è considerato solo un outsiderone a 66/1 con quota in salita dal 50/1. 
Dall'Irlanda Aidan O'Brien sguinzaglia Japan (Galileo), uno dei più pericolosi per la campionessa, e monta da stabilire ma quello avverrà nelle prossime ore con la solita reticenza da parte del trainer irlandese a svelare per il tempo i jockeys. In ballo ci sono anche le selle di Magical (Galileo) e Anthony Van Dyck (Galileo), vincitore del Derby di Epsom.
Dalla Francia ci sono Waldgeist (Galileo), motivatissimo a sovvertire il risultato, mentre French King (French Fifteen) ha una quota da 50/1 che ne fa pensare ad una partecipazione Decoubertiniana. Mentre in gas, dopo la vittoria del Niel G2, Sottsass (Siyouni) che avrà ovviamente in sella Cristian Demuro.
Tutto fatto? Quasi. Attendiamo le ultime, eventuali supplementazioni, il sorteggio degli steccati e le monte. 

Qatar Prix de l'Arc de Triomphe (Group 1) (3yo+ No Geldings) (Turf) (3yo+)
1. French King
2. Waldgeist
3. Ghaiyyath
4. Kiseki
5. Blast Onepiece
6. Fierement
7. Nagano Gold
8. Enable
9. Magical
10. Japan
11. Anthony Van Dyck
12. Sottsass

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui