Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

sabato, ottobre 19, 2019

Ascot: Star Catcher con un monumentale Frankie. Sigillo numero 18 in stagione, il 250 di G1 in carriera

Tutti a dire: "Eh, se l'è ballata Frankie". Forse. Perchè in effetti qualcosina da recriminare nella Long Distance Cup c'era, anche se era più difficile di quanto si credesse. Ma i fantini forti sanno subito rimediare, nel giro di pochissimo.
Basta prendere il manuale del perfetto fantino e metterlo in pratica come nelle Qipco British Champions Fillies & Mares Stakes (Group 1) per sole femmine in programma nel Champions Day dove Frankie, in sella a Star Catcher (Sea The Stars) ha vinto gettandosi nel fuoco e risolvendo, quando sembrava tutto impossibile, nei confronti di Delphinia (Galileo), che aveva provato dall'interno, e Sun Maiden (Frankel) che ad un certo punto era passata, salvo poi calare clamorosamente. Dalle lacrime alla gioia nel giro di mezzora abbondante. L'ippica è anche questo. Apperò!
Qui Frankie, memore di quanto accaduto in precedenza, si è preso tutti i varchi possibili risolvendo di lotta e di governo, con la femmina di John Gosden ed Anthony Oppenheimer quasi galvanizzata dalla scossa del jockey italiano, che ha risposto come se avesse il fuoco nell'anima. 
Parliamo di numeri: Per Dettori è la vittoria numero 18 a livello di G1 nel 2019, migliorato il suo record precedente. Vittoria numero 250 in carriera grazie a questa femmina che quest'anno ha inanellato le Irish Oaks G1, il Vermeille G1 ed ora anche questa prova da Ascot sempre in G1, il terzo consecutivo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata