STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 20 maggio 2018

America: Justify vince anche le Preakness Stakes a Pimlico. Obiettivo puntato verso le Belmont Stakes del 9 Giugno

Una densa nebbia ed il terreno ancora una volta scivoloso e fangoso hanno avvolto l'ippodromo di Pimlico a Baltimora, nel Maryland dove si sono disputate le 143rd Preakness Stakes G1 vinte ancora una volta da Justify (Scat Daddy), già vincitore del Kentucky Derby, rimasto invitto in 5 uscite nonostante abbiano provato in ogni modo di farlo perdere. 
In particolare Good Magic (Curlin), battuto a Churchill Downs, che ha provato ad affiancare ed accompagnare, fino ad anticipare il rivale e sconquassare i suoi piani, non riuscendo nell'intento ma anzi arrivando quarto e perdendo anche le altre due piazze lasciando passare Bravazo (Awesome Again) e Tenfold (Curlin) con il campione imbattuto riuscito a sfuggire a tutti gli attacchi.
Tutto questo si è capito attraverso il racconto di chi c'era, perchè in effetti dalle immagini si capisce poco vista la nebbia che ha ammantato di mistero lo svolgimento, ma ha chiarito nell'ultimo furlong che a sfrecciare sul traguardo era proprio la giubbia bianca di Justify. 
Il cavallo della Winstar, China Horse Club, Starlight Racing and Head of Plains Partners, allenato da Bob Baffert e montato da Mike Smith, ha completato il percorso in 1:55.93 ed ora punterà, logicamente, all'ultima prova della Triple Crown americana che culminerà con le Belmont Stakes G1 presso Elmont, New York, sabato 9 Giugno prossimo. L'ultimo a riuscirci è stato American Pharoah (Pioneerof The Nile) nel 2015, ma spezzando una maledizione che durava dal 1978 con Affirmed. Ultima annotazione. Il Gruppo Stronach, che gestisce l'impianto del Maryland in maniera assolutamente autosufficiente senza sovvenzioni statali, ha annunciato che sul campo erano presenti 134,487 persone, terzo dato più alto della storia dell'impianto, che hanno scommesso sulla giornata completa una cifra di $93,655,128. I campi partenti, su 9 corse, avevano uno schieramento medio di 6,6 partenti a corsa.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui